Seconda categoria | domenica 19 maggio 2019 15:17
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Seconda categoria | 23 settembre 2015, 12:58

Graffione: "Quest'anno non potremo più sfruttare l'effetto sorpresa"

Il presidente del Cà de Rissi fa le carte al campionato: "Molte squadre si sono rinforzate, nostro obiettivo primario è la salvezza"

Piero Graffione

Piero Graffione

Il presidente del Cà de Rissi Piero Graffione fa le carte al campionato di Seconda D:

DA MATRICOLA TERRIBILE A REALTA' CONSOLIDATA

Quella che sta iniziando è una stagione determinante per il CaDeRissi. Bisognerà capire se potremo essere un gruppo che ha un futuro o una cometa che in questi tre anni ha fatto una bella luce ma è destinata ad allontanarsi dal pianeta calcio. L’anno scorso, siamo arrivati in punta di piedi in seconda categoria. Ci hanno definito la matricola terribile, abbiamo dato fastidio e ci siamo giocati le nostre carte arrivando fino ai play off. Quest’anno non siamo più l’ultima arrivata. Le avversarie ci conoscono fin troppo bene e non potremmo più sfruttare l’effetto sorpresa.

IL CAMPIONATO

Il campionato che va ad iniziare secondo me sarà molto interessante. Molte squadre si sono rinforzate a dovere, le realtà di paese sono sempre le più ostiche da affrontare (esordiamo a Masone su un campo difficile) e chi è retrocesso ha tutte le possibilità di risalire immediatamente. Ci sarà da divertirsi.

OBIETTIVO SALVEZZA

Il nostro focus, come dicevo prima, è quello di consolidare la nostra presenza nello scenario calcistico genovese. Obbiettivo primario è la salvezza. Abbiamo troppe avversarie che hanno allestito squadre importanti per sperare in qualcosa di più. Poi quest’anno abbiamo cambiato tantissimo. Sono arrivati ed andati via moltissimi giocatori e quindi prima che la squadra sia ben amalgamata dovrà passare del tempo. Fino ad oggi abbiamo fatto bene. Non lo nego. La stagione è partita il 19 di agosto, tanti allenamenti e un ottimo lavoro svolto da Mister Garbarino. Siamo passati in coppa liguria contro avversarie blasonate, ma in questo periodo basta un ciclo di allenamenti pesanti in più per sposare i valori in campo. E’ un campionato lungo da affrontare con attenzione. L’anno scorso sono retrocesse Bolzanetese e Olimpic che a metà stagione navigavano in acque tranquille. Quindi dovremo cercare di essere vigili e attenti sempre fino alla fine.

P. DP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore