Seconda categoria | martedì 24 ottobre 2017 13:06
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Seconda categoria | venerdì 15 settembre 2017, 10:29

Zena FC: "Non ci piace vincere cosi, è contrario allo spirito sportivo"

Ecco il Comunicato della società in merito alla vittoria a tavolino sul Bavari

L'ASD ZENA FC considera la decisione di assegnare la sconfitta a tavolino al Bavari - quale società ospitante - a causa del mancato funzionamento dell'impianto di illuminazione del campo San Giorgio venerdì u.s. assolutamente non conforme allo spirito con cui società e calciatori dilettanti affrontano, con  i sacrifici a tutti noti, le competizioni federali.  In queste categorie i ragazzi hanno tutti quella giusta voglia e passione di divertirsi giocando a calcio che le società con i loro dirigenti si sforzano di supportare. Non e' per un esito del genere che tutti i giocatori e dirigenti delle due squadre hanno atteso diligentemente con l'arbitro per due ore, come da regolamento, l'ufficializzaziine della sospensione.... e men che meno lo ha fatto lo Zena per garantirsi il diritto alla vittoria a tavolino. Avremmo potuto andarcene tutti a casa, era chiaro da subito che non si sarebbe potuto giocare e nessuno meglio di noi che giochiamo nello stesso impianto poteva esser più certo che la società ospitante non ne avesse  la benché minima responsabilità. 

Non si penserà mica di poter gratificare dei dilettanti, che hanno come unico "ritorno" divertimento e passione, con una vittoria a tavolino che non significa proprio niente e mortifica un avversario del tutto incolpevole e lo stesso spirito sportivo. 

Si saranno sicuramente "rispettati  dei rigorosi regolamenti" ..... ma se questo significa mettersi "fuori dalla realtà" - la nostra, non quella della serie A dove "chissà perché" queste cose non succedono .... - non sarebbe meglio sforzarsi di trovare un modo per far prevalere il buon senso?

PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore