martedì 24 ottobre 2017 13:15
Visualizza la versione standard ›

ALTRI SPORT | domenica 01 ottobre 2017, 20:01

Canottaggio: l'otto dei genovesi Gabbia, Mumolo e Perino è terzo negli Stati Uniti

Grandissima impresa per i genovesi Cesare Gabbia (Elpis Genova), Davide Mumolo (Elpis Genova) e Paolo Perino, finanziere cresciuto nella Sportiva Murcarolo. A Sarasota-Bradenton, in occasione dei Mondiali Assoluti, arriva una splendida medaglia di bronzo nella specialità dell'otto, alle spalle di Germania e Stati Uniti, riportandolo su un podio iridato 11 anni dopo l'argento conquistato a Eton 2006. 

Dopo il successo in batteria, ecco la riconferma in una finale disputata ad altissima intensità. Parte  bene con la Nuova Zelanda una punta avanti, ma l’Italia fa parte del treno di testa. Ai primi 500 metri è la Germania in testa con alle spalle, nell’ordine, Nuova Zelanda, Stati Uniti e Italia quarta a 89 centesimi dal podio. Posizione mantenuta a metà gara ma a soli 17 centesimi dagli USA, mentre davanti conducono sempre Germania e Nuova Zelanda. Nel terzo quarto di gara cedono i kiwi che vengono superati di slancio da USA e Italia e ai 1500 metri la barca azzurra è terza. All'arrivo soltanto 45 centesimi separano l'otto di Gabbia, Mumolo e Perino dall'argento. 

Per il ventitreenne Mumolo, alla sesta partecipazione iridata in tipo olimpico dopo i precedenti con Junior (oro nel 4 di coppia nel 2012) e Under  23, il primo centro nella sua prima presenza a un Mondiale Assoluto. Quinto Mondiale per il venticinquenne Gabbia, già campione iridato Under 23 nel 4 senza nel 2014. Decimo Mondiale per il ventinovenne Perino, già vicecampione mondiale nel 2 con nel 2010 e riserva alle Olimpiadi di Londra 2012. 

PDP

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:
Visualizza la versione standard ›