Calcio giovanile | martedì 21 novembre 2017 16:42
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio giovanile | domenica 22 ottobre 2017, 11:09

Juniores Lavagnese: tanto cuore ma si torna a mani vuote

A Sanremo finisce 5-4 per i locali

COMUNICATO

Difficile commentare un match cosi......definiamola una gara vivace, certamente non noiosa che non sarà di sicuro ricordata per la prestazione delle due difese ne per giocate importanti, fatta eccezione per la punizione eccellente del 4-3 sanremese.

Si parte e non abbiamo il tempo di accomodarci in panchina che Celeri sfrutta, di rapina, un'indecisione della difesa azzurra su un pallone che arrivava dalla sinistra, frutto di un incursione di Capalbo, ... lo 0-1 che ci illude di passare un pomeriggio sereno.

L'Unione Sanremo si ricompone, noi non approfittiamo dei loro spazi e subiamo un pareggio su rigore evitabilissimo al 16', poi la gara si trascina fino al 35', un rapido e ficcante inserimento in area di Celeri libera Lessona che è lesto a calciare, superando l'estremo ponentino ed è ancora vantaggio bianconero 1-2.

Che la gara sia "strana" ce ne accorgiamo prima della fine del primo tempo, quando non riusciamo a reggere il vantaggio neanche questa volta, in area bianconera le maglie si aprono troppo facilmente e al 40' D'Amico ringrazia e sigla il 2-2.

Si riparte per i secondi 45' e la noia non si presenta al Pian di Poma anzi, l'Unione Sanremo questa volta si porta in vantaggio al 17' con il più pericoloso uomo d'attacco Scappatura che batte Gianelli e porta il match sul 3-2, mister Livellara cambia Celeri con Canepa e proprio quest'ultimo, dalla destra, entra in area e lascia partire un fendente che si spegne alle spalle di Pirisi per il momentaneo 3-3.

Fuori Capalbo per Giacopello al 33' ed un minuto dopo, su calcio di punizione causato da Atzori, dal limite, una splendida punizione di Scappatura accarezza il sette alla destra di Gianelli e finisce nel sacco per il 4-3, perdiamo nuovamente le distanze, la squadra si disunisce e la stanchezza affiora, loro ci credono e la chiudono al 39' siglando un pesantissimo 5-3 con Loffredo.

Il Sig. Papale concede 4' di recupero, al 47' squillo finale di Rezzano che rende meno ampia la sconfitta 5-4 ma che ci relega sempre di più nelle zone meno nobili della classifica.

Da sottolineare i positivi esordi in campionato del nostro brasiliano Antonio De Aguiar e di Francesco Oddenino.

 

U.SANREMO - Pirisi, Lembo (46' Sardo), Di Fabrizio, Artioli, Panu, Franco, El Kamli, Crespi (33' Morsino), D'Agnano, D'Amico (75' Loffredo), Scappatura.

A disposizione Brizio, Roldan, Castelein, Tauro, Scafa.   All. Gianni Brancatisano.

LAVAGNESE - Gianelli, Castellucchio (87' Oddenino), Romanengo, Atzori, Di Lisi, Mazzino, Capalbo (78' Giacopello), Garrone (83' De Aguiar), Celeri (66' Canepa), Lessona, Rezzano.

A disposizione Ghirlanda, Di Cunzolo, Martino, Galliano.   All. Paolo Livellara.

Arbitro Edoardo Papale di Torino.

Assistenti Angelo Grillo e Ciro Ramon Cortese di Imperia.

Ammoniti D'Agnano (S) - Castellucchio e Atzori (L).

Calci d'angolo 6-4.

Reti: 4' Celeri, 16' D'Amico rig., 35' Lessona, 40' D'Agnano, 62' Scappatura, 75' Canepa, 79' Scappatura, 83' Loffredo, 92' Rezzano.

Red.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore