Femminile | lunedì 20 novembre 2017 20:03
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Femminile | venerdì 27 ottobre 2017, 14:38

Primo impegno casalingo del nuovo campionato per le ragazze del Bogliasco

Elena Maggi

Primo impegno casalingo del nuovo campionato per le ragazze del Bogliasco che sabato pomeriggio alle 17 ospiteranno alla Vassallo la SIS Roma nel secondo turno di Serie A1.

Un altro impegnativo banco di prova per le biancazzurre reduci dalla netta vittoria esterna ottenuta nella prima giornata nel derby con il Rapallo. "Sabato scorso abbiamo disputato sicuramente una gran bella gara - dichiara Elena Maggi - Siamo partite subito forte e abbiamo messo il nostro avversario alle corde già dai primissimi secondi di gioco. Poi, nella seconda parte di gara, abbiamo gestito il vantaggio con relativa tranquillità. Inoltre abbiamo dimostrato che le due gare di Fin Cup, terminate con una vittoria per loro ed un pareggio, sono stati episodi isolati nei quali probabilmente non eravamo entrate in acqua con le giuste motivazioni e con la necessaria concentrazione, anche perché eravamo consce di essere già qualificate al turno successivo del torneo".

Archiviato il successo dell'esordio, per le levantine il nuovo ostacolo si chiama SIS Roma. Un'avversaria tosta, contro la quale negli ultimi anni si sono viste sempre gare equilibrate e combattute: "Di sicuro non sarà una partita facile - prosegue la numero 7 bogliaschina - Con le romane sarà una gara sicuramente diversa sia rispetto a quella con Rapallo che a quelle della passata stagione. Loro sono cambiate molto e bisognerà vedere a che punto saranno con l'assemblamento di squadra. Dovremmo comunque restare sempre molto attente ed evitare pericolosi cali di concentrazione".

 

L'attaccante ligure esprime infine tutto il proprio rammarico per un torneo, quello femminile, reso monco dall'improvvisa e tardiva rinuncia dell'Imperia a prendervi parte: "Innanzitutto mi dispiace per le tante mie colleghe che a causa di questa decisione sono rimaste senza ingaggio a pochi giorni dall'inizio del campionato e dunque con poche possibilità di accasarsi altrove. Ma anche dal punto di vista prettamente sportivo è chiaro che una situazione del genere non è certo un bello spot per la nostra disciplina. Cercando di guardare il bicchiere mezzo pieno si può solo dire che il campionato di quest'anno, nonostante l'assenza di una squadra importante, sarà probabilmente più incerto ed equilibrato rispetto agli ultimi anni e che nessuna partita avrà un esito già scritto in partenza".

Red.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore