Serie B | giovedì 20 settembre 2018 13:26
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Serie B | giovedì 25 gennaio 2018, 18:30

La Virtus Entella dona all’Istituto Giannina Gaslini 38.600 euro

L’assegno sarà consegnato sabato in occasione della partita Entella-Foggia. Oggi la squadra biancoceleste al completo in visita ai piccoli pazienti del Gaslini. L’Ospedale Gaslini di Genova si è tinto di biancoleste grazie alla visita della Virtus Entella. La squadra di calcio chiavarese al completo, accompagnata dalla dirigenza, è stata accolta questo pomeriggio dal Presidente Pietro Pongiglione e dai Direttori dell’Istituto. La squadra con la presidente di Entella nel Cuore Sabina Croce, come ormai da tradizione, ha visitato il reparto di Neurochirurgia dove Armando Cama, direttore della UOC di Neurochirurgia con il suo staff ha potuto raccontare e illustrare i progetti realizzati in virtù dei contributi dell’Entella, da anni sostenitrice di tale reparto. La visita della squadra rappresenta un gesto concreto di vicinanza all’Istituto che si unisce alle molteplici iniziative benefiche che la squadra biancoceleste destina all'Ospedale tramite la Gaslini Onlus per il finanziamento di progetti speciali. Sabato prossimo27 gennaio, prima della gara Entella-Foggia verrà infatti consegnato a Pietro Pongiglione, presidente dell’Istituto Giannina Gaslini e dell’Associazione Gaslini Onlus, un assegno di 38.600 euro. La cifra contiene le donazioni raccolte in occasione dello spettacolo ‘Musica per il Gaslini’ organizzato dall’Entella, gli utili ricavati dalle vendite degli almanacchi della società biancoceleste, la somma raccolta nel corso delle iniziative di Natale del settore giovanile dell’Entella, una donazione dei dipendenti di Duferco Energia, e le offerte raccolte da Naima Dance Academy di Chiavari in occasione dello spettacolo ‘The four seasons’.

PDP

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

mercoledì 22 agosto
mercoledì 01 agosto
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore