Terza categoria | mercoledì 20 giugno 2018 23:17
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Terza categoria | martedì 27 febbraio 2018, 19:06

Il personaggio. Ayoub Sadiqi, il capocannoniere della Terza Categoria: "Devo tutto al presidente Ladisa"

Il centravanti del Bavari, origini marocchine ma italiano a tutti gli effetti, racconta la sua storia: "Ho iniziato tardi perchè la mia famiglia non poteva permettersi di iscrivermi a calcio, poi con grandi sacrifici mio padre mi ha accontentato". Oggi ha già segnato 29 gol in 21 partite, ma l'obiettivo sono i 50 gol...

Fra i personaggi portati alla ribalta dal calcio dilettantistico ligure quest'anno c'è sicuramente anche Ayoub Sadiqi, classe 1996, 22 anni da compiere a giugno, attaccante del Bavari (Terza Categoria genovese) dove ha già segnato 29 gol in 22 partite. E non sembra abbia intenzione di fermarsi...

Di origine marocchina, ma italiano a tutti gli effetti (è nato a Genova), Ayoub ci racconta il suo percorso:

“Ho cominciato a 10 anni al Don Bosco, poi ho fatto Praese, Sampierdarenese, ancora Praese, Pegliese B, poi Sampierdarena, una parentesi in Francia prima in Corsica poi a Tolosa, quindi sono rientrato a Genova alla Sampierdarenese dove mi allenavo fra Juniores e prima squadra. Infine il passaggio al Bavari, dove il presidente Ladisa mi ha chiamato offrendomi anche una opportunità di lavoro, e ho accettato al volo questa avventura”.

L'inizio per Ayoub non è stato dei più semplici, in quanto la sua famiglia non poteva permettersi di iscriverlo a una Scuola Calcio:

“Da quando avevo 8 anni sognavo di giocare, guardando i miei compagni, ma mio padre non poteva economicamente accontentarmi. Poi è riuscito a fare un sacrificio e nel 2006 mi ha iscritto al Don Bosco dove avevo tutti i miei compagni che giocavano. Ancora adesso ringrazio mio padre, che si chiama Abdelmajid, per quello che ha fatto per me”.

Che tipo di giocatore sei?

“Svario su tutto il fronte offensivo, sono un vagabondo dell'area di rigore. Sono molto veloce, nonostante sia alto 1,92, naturalmente il colpo di testa è il mio forte, anche in difesa, diciamo che sono un tipo alla Crouch fisicamente, ma alla Inzaghi come fiuto del gol”.

Quest'anno già 29 gol in 22 partite, dove vuoi arrivare?

“Vorrei raggiungere quota 50, ma l'importante sarà ottenere qualcosa col Bavari, stiamo facendo molto bene, caricati dal nostro presidente Vito Ladisa, una persona fantastica, che ci segue sempre”.

Ayoub da qualche anno vive da solo a Genova.

“Da tre anni vivo da solo a Genova, i miei si sono trasferiti in Francia, e d'accordo con loro sono rimasto da solo qui, per il lavoro (e per amore...). E' stata una scelta di vita, vivere qua da solo, lavoro nell'Hotel del presidente, è un bel periodo per me, ma se non ci fosse stato Ladisa forse sarei rimasto in Francia e avrei lasciato il calcio”.

Il tuo futuro, ti piacerebbe giocare in categorie superiori?

“Chi lo sa, già quest'anno potevo tornare alla Sampierdarenese ma ho dato la mia parola al Bavari. Se arrivasse una chiamata, in futuro, con proposte allettanti, potrei valutarle, ma non escludo di restare al Bavari, dipende dal tipo di proposta. Da piccolo, come tutti i bambini, avevo tante aspettative dal calcio. Posso dire che non ho mai giocato in Promozione o in Eccellenza e mi piacerebbe misurarmi in queste categorie”.

=========

LA CARRIERA DI SADIQI IN ITALIA

06/07 Don Bosco (esordienti)

07/08 Don Bosco (esordienti)

08/09 Don Bosco (esordienti)

09/10 Don Bosco (giovanissimi)

10/11 Praese (giovanissimi)

11/12 Sampierdarenese (allievi)

12/13 Praese (allievi)

13/14 Pegliese B (terza categoria, 22 gol)

14/15 Sampierdarena (terza categoria, 2 gol)

15/16 Sampierdarenese (prima categoria, 2 gol in 8 partite)

16/17 Sampierdarenese (prima categoria, 3 gol in 4 partite)

17/18 Bavari (terza categoria, 29 gol in 21 partite)

=========

DICONO DI LUI

Carlo Durante (ex Ds Sampierdarenese, oggi Ds alla Superba):

“Ayoub vede tantissimo la porta, è veloce, è un gran bel giocatore se non pensa di essere troppo forte e gioca con umiltà è un grande centravanti. Se ascolta i consigli di chi è più grande di lui diventa bel giocatore. Un bravissimo ragazzo, una persona per bene, deve essere umile, sacrificarsi, ascoltare i giudizi degli altri. Con noi l'anno scorso si è ritagliato uno spazio importante alla Sampierdarenese giocando titolare i playoff. Non mi stupisce che in Terza stia facendo bene, non si discute, può giocare tranquillamente in Prima Categoria, ha solo bisogno di entusiasmo alle spalle”.

Marco Satta (ex allenatore Sampierdarenese, oggi Ds del Cogoleto)

“Ayoub è un ragazzo interessante, non ha fatto Scuola Calcio, quindi è molto istintivo, con noi aveva segnato un paio di gol decisivi in prima squadra, è un ragazzo in gamba e serio, ha un bel carattere, in Prima Categoria ci starebbe bene”.

Antonio Noris (allenatore Bavari, attuale squadra di Sadiqi):

“Ayoub è un giocatore di ottime qualità tecniche, grande rapidità e senso del gol, ma soprattutto un ragazzo serio e affidabile, un bravissimo ragazzo, un leader in campo”.


PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore