PALLANUOTO | mercoledì 19 settembre 2018 11:52
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

PALLANUOTO | martedì 06 marzo 2018, 13:57

Pallanuoto: Bogliasco, Gambacorta presenta la sfida con Catania

La gara della svolta: questo in casa Bogliasco Bene si augurano che possa rappresentare la partita con il Catania in programma domani pomeriggio alla Vassallo (fischio d'inizio alle h. 16).

Dopo aver aperto il girone di ritorno con le due vittorie su Lazio e Acquachiara, scavalcando in classifica proprio gli etnei, i ragazzi di Daniele Battini vogliono ora dare continuità ai propri risultati vendicandosi contestualmente della dura sconfitta patita all'andata: “In noi – spiega il vicecapitano bogliaschino Fabio Gambacorta – c'è grande voglia di rivalsa rispetto alla gara di quattro mesi fa. Allora giocammo davvero male, sotto tutti i punti di vista e quella sconfitta condizionò parecchio il nostro avvio di stagione. Guardando il calendario pensavamo di iniziare il campionato in discesa e invece, dopo le prime tre giornate, ci ritrovammo con soli tre punti in classifica. Quella gara lasciò molto scorie che pagammo anche nelle giornate successive. Adesso, finalmente, abbiamo la possibilità di dimostrare di aver metabolizzato certi errori. Speriamo solo di non ripeterli, ricordando di quanto ci costarono caro a casa loro”.

Nonostante sia una matricola, il Catania ha fatto vedere in questa prima parte di campionato di poter recitare un ruolo importante in Serie A1. Lo dimostrano i 15 punti fin qui raccolti e alcune ostacoli superati in scioltezza: “Loro sono una squadra particolare – prosegue Gambacorta – che era partita molto forte per poi calare un po' nelle ultime settimane. Hanno molti giocatori quotati e, avendo due naturalizzati, possono di fatto contare su ben cinque stranieri, tra cui il nostro ex compagno Marino Divkovic. Di conseguenza ciò che di certo non li manca sono l'esperienza e la capacità di gestire le partite. Inoltre hanno una serie di seconde linee interessanti che sanno sempre come assecondare le richieste del proprio allenatore”.

Pur fruttando entrambe due vittorie, le ultime uscite del Bogliasco hanno dato risposte discordanti: molto bene con la Lazio, maluccio con l'Acquachiara. Gambacorta è consapevole di come domani il Bogliasco per uscire a braccia alzate dalla vasca dovrà essere molto simile a quello visto con i romani: “Alla fine del girone d'andata eravamo in una situazione di classifica molto difficile. Vincere queste due gare è stato fondamentale per non rassegnarci già a dover affrontare i play-out. La gara con la Lazio, per certi versi, era molto simile a quella con Catania e, a parte gli ultimi due minuti, l'abbiamo affrontata nel migliore dei modi. Quella con l'Acquachiara è stata invece una partita da vincere assolutamente. L'abbiamo giocata sicuramente male ma questo secondo me lascia un po' il tempo che trova. Forse avremo dovuto scendere in acqua con un altro spirito ma la cosa più importante era uscire con i tre punti. Attenzione però, al momento siamo usciti dalla zona play out ma basta un singolo passo falso per farci risucchiare nuovamente verso il basso”.

PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore