Calcio a 5 | mercoledì 19 settembre 2018 13:28
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio a 5 | mercoledì 07 marzo 2018, 16:56

Michele Lombardo: "Dobbiamo vincerle tutte per arrivare secondi"

Il mister del CDM Futsal proiettato al match di sabato con Sant'Agata e alla Final Eight di Coppa: "I playoff sono il nostro obiettivo primario, la Coppa è un sogno..."

Michele Lombardo e Matteo Fortuna

Il CDM Futsal Genova del presidente Matteo Fortuna è atteso sabato dall'importante match contro Sant'Agata, matricola bolognese trascinata da Bruno Salerno.

Il Sant'Agata è quarto, 8 punti dietro al CDM di mister Michele Lombardo, che punta diritto al secondo posto per affrontare i playoff da una posizione di vantaggio.

“Cerchiamo di tenerli distanza -commenta Lombardo- per dare continuità al buon lavoro che stiamo facendo. Da quando sono tornato in panchina ho trovato un ambiente buono, carico, abbiamo qualcosa sotto la parte atletica per tornare ai livelli di inizio stagione e comportarci bene nelle due competizioni dove siamo in corsa, campionato e coppa. I playoff sono l'obiettivo iniziale e primario, la Final Eight di Coppa è un sogno e ce la giocheremo anche se ci sono formazioni molto forti. Nelle ultime 4 giornate, per arrivare al secondo posto, cercheremo di vincerle tutte, sono tutte finali. Se arriviamo a pari punti con l'Olimpia, che potrebbe perdere con Pistoia e deve riposare, siamo messi meglio infatti negli scontri diretti”.

Nel frattempo cresce il movimento ligure del calcio a 5, grazie soprattutto al traino del CDM:

“Si, abbiamo anche 150 ragazzi nel settore giovanile, c'è un senso di gratitudine nei nostri confronti da parte di tutte le altre realtà della nostra regione. Quanto può crescere in Liguria il calcio a 5? Credo ancora tanto, il delegato ligure Salvatore Toscano è una persona che si dà molto da fare, certo ci vuole buon senso e collaborazione da parte di tutti, Federazione, Enti e sponsor. Il problema più grosso sono gli impianti sportivi, le strutture: ci devono aiutare in questo senso, noi ci alleniamo in tre posti diversi, non è il massimo, purtroppo nei palazzetti si dà priorità a volley e basket e noi veniamo sempre dopo”.

Per “fortuna” voi avete un presidente come Matteo Fortuna, pieno di entusiasmo:

“L'ho tirato dentro 3 anni fa quando ero ancora al San Lorenzo, allora faceva solo da sponsor, poi ci siamo messi a tavolino e abbiamo costruito questo progetto CDM. Matteo è molto entusiasta, a prescindere dagli investimenti economici ci mette tanta passione”.

La Serie A è cosi lontana?

“No, l'obiettivo A2 è raggiungibile, speriamo già quest'anno in un modo o nell'altro. Per giocare in A2, ci sono già le basi, ma ci vorranno alcuni innesti per essere all'altezza, abbiamo già le idee chiare, ma ce le teniamo per noi”.

Ritorniamo alla partita di sabato, contro il Sant'Agata di Bologna:

“Loro sono carichi, sono una neopromossa, una squadra quadrata che punta molto sull'estro di Bruno Salerno, giocatore di altra categoria. Non ho preparato gabbie particolari, ce la giochiamo a viso aperto, poi semmai a gara in corso prenderemo le precauzioni necessarie”.

PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore