Eccellenza | mercoledì 19 dicembre 2018 10:12
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Eccellenza | mercoledì 07 marzo 2018, 15:43

La carica dei 101 di Giuliano Lobascio: "E dire che non mi ricordavo neanche..."

Il bomber del Serra Riccò ha segnato 97 gol in campionato in maglia gialloblù e 4 nei playoff. Ripercorriamo la sua carriera con lui: "Gaggero il mister che mi ha insegnato di più.

La carica dei 101 di Giuliano Lobascio: "E dire che non mi ricordavo neanche..."

Il gol più bello lo ha fatto due mesi fa, quando è venuto alla luce suo figlio Samuele, ma i 101 gol in maglia Serra Riccò sono comunque un bel traguardo per un bomber vero come Giuliano Lobascio.

Classe 1987, ha giocato 8 anni alla Sampierdarenese, dove è cresciuto, 2 a Busalla, 1 con Virtusestri e Vado e 6 a Serra Riccò dove sta entrando nella fase clou della carriera. In maglia gialloblù 97 gol in campionato e 4 playoff. Totale 101.

“E pensare che non mi ricordavo nemmeno, a me non mi piace molto apparire, sono riservato, e quasi mi vergonavo quando mi hanno festeggiato...”

101 gol, il più importante?

“Anni scorso, finale play off col Campomorone, la partita che di fatto ci ha promosso in Eccellenza”.

101 gol, il più bello?

“Sono due: sempre col Campomorone, da centrocampo, e un altro di testa col Molassana dal limite dell'area”.

101 gol, il più emozionante?

“La prima partita in cui è venuto a vedermi mio figlio a Ventimiglia. Samuele ha solo 2 mesi e mezzo, ma è già un ultras, e fortunantamente mi lascia dormire la notte”.

101 gol, il più commovente?

“Anno scorso con il Baiardo, quando è mancato mio zio, l'ho dedicato a lui”.

Un passo indietro, tanti gol anche con le altre maglie, ricordane qualcuno...

“A Busalla contro una Cairese fino allora imbattuta, e con la Samp i due in finale playoff con il Bogliasco 76”.

Fuori i nomi: miglior allenatore?

“Ora mi fai odiare da qualcuno. Da tutti ho appreso qualcosa, il migliore Roberto Gaggero a Sampierdarena nelle giovanili, mi ha insegnato tanto”.

Fuori i nomi: miglior compagno di reparto?

“Sono tanti: Mirko Bolesan alla Samp, giocatore di altra categoria, Gianluca Termini al Serra, Nicola Morando a Serra e Busalla, Alessio Rotunno a Serra, Lorenzo Anselmo e Federico Anselmi a Busalla, anche se loro stavano fermi e io correvo per loro...”

Fuori i nomi: miglior uomo assist?

“Gianluca Termini”.

Fuori i nomi: il difensore più cattivo?

“Il fratello di Termini, Matteo, in una finale playoff a Voltri non ho toccato palla”.

Fuori i nomi: il portiere bestia nera?

Giovinazzo”.

Fuori i nomi: il portiere bersaglio preferito?

Canciani, gli segno sempre, ah ah ah...”

Fuori i nomi: compagno di squadra a cui sei più legato?

“Michael “spadino” Albanese, infatti farà da testimone a Samuele”.

Ultima domanda. Il Serra si salva?

“Proviamo a salvarci, non è facile ma intanto cerchiamo di restare attaccati al treno playout ...”

PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore