mercoledì 19 settembre 2018 11:07
Visualizza la versione standard ›

Eccellenza | giovedì 08 marzo 2018, 16:14

Alex Belfiore: "A Santa si sta bene, vinciamo perchè corriamo più degli altri"

L'attaccante della Samm spiega i motivi del successo: "Tutto merito del preparatore Giacobbe. Lui e mister Camisa gli artefici, ma i miei compagni hanno una fame incredibile, questo il segreto...."

Con 6 gol in 12 partite, anche Alex Belfiore sta contribuendo alla stagione super della Sammargheritese.

“Io l'Eccellenza l'avevi fatta da piccolo col Ligorna, e col Baiardo sono retrocesso, a livello di squadra questo è il mio miglior campionato in categoria, peccato aver giocato poco, per colpa di vari infortuni, fra cui lo stiramento al quadricipite e un problema al polpaccio”.

Questa squadra sta sorprendendo tutti:

“Nessuno se l'aspettava, non ci credeva nessuno, forse neanche noi, invece ora siamo pronti per il secondo posto, vedo i ragazzi carichi, fino alla fine daremo tutto, se poi arriviamo terzi a un punto saremo felici lo stesso”.

Tutti dicono che è merito di mister Camisa, sei d'accordo?

“Lui ci mette del suo, ma i miei compagni sono veramente forti, hanno tanta fame addosso, e poi abbiamo un grande preparatore come Alessandro Giacobbe, grazie a lui corriamo più degli altri”.

Alex, il tuo anno più bello qual è stato?

“Direi la promozione col Baiardo in Eccellenza, con i miei 21 gol”.

Il compagno di reparto preferito?

“Ti faccio tre nomi, da Crosetti a Criscuolo a Rosati”.

L'allenatore che ti ha insegnato di più?

“Ne dico due, Alfredo Dolcino e Guido Poggi”.

Il difensore che hai sofferto di più?

“Calogero Virzi della Voltrese, che oggi allena l'under della Sammargheritese”.

Obiettivi futuri?

“Continuare a giocare ancora, magari nella stessa società per un po' di tempo, senza più cambiare. Si sta bene a Santa Margherita...”



PDP

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:
Visualizza la versione standard ›