lunedì 25 giugno 2018 16:09
Visualizza la versione standard ›

Promozione | giovedì 08 marzo 2018, 18:48

La stagione boom di Nicolò Lombardini: "Con Valletta là davanti siamo devastanti"

Il bomber del Real Fiumaretta punta alla classifica cannonieri ma: "Mi spiacerebbe superare Mario Verona solo perchè è infortunato... non mi piace vincere cosi.."

Uno degli uomini nuovi del calcio ligure è Nicolò Lombardini, attaccante toscano del Real Fiumaretta di mister Andrea Cervia. Già 13 gol per lui in Promozione B, all'inseguimento di Mario Verona, che è a quota 18 ma è fermo per infortunio, sul trono dei bomber.

Nato a Carrara il 26/11/95, ha fatto le giovanili a Bonascola, poi alla Sarzanese nei giovanissimi, a Spezia negli allievi, e alla Marina La Portuale negli juniores, con esordio in Eccellenza. Quindi Real Fiumaretta, Romagnano (con mister Rolla) e ancora Real Fiumaretta.

“Il mio ruolo è seconda punta o esterno di centrocampo -racconta Nicolò- preferibilmente a sinistra, per tirare col destro e mettere a frutto la mia fantasia”.

13 gol finora, obiettivo classifica cannonieri?

“Logico che ci punto, non ho mai fatto più di 10 gol, anche se mi spiace che il mio amico Mario Verona che è a 18 sia fermo per infortunio. Insomma, mi dispiacerebbe superarlo solo perchè lui è fermo...”

Un commento sulla stagione del Fiumaretta?

“Per il momento una bella stagione, grazie alla squadra e all'allenatore e ai compagni che mi aiutano molto, sono riuscito a segnare tanto. Siamo partiti malissimo, peccato perchè altrimenti saremmo lassù a giocarci i playoff”.

Un giudizio sul tuo allenatore di oggi e su quelli avuti in passato:

“Con Andrea Cervia mi trovo benissimo, è un allenatore che ci mette tanta passione, come Rolla che ho avuto a Romagnano, anche se il mister che mi ha rilanciato è stato Incerti alla Portuale”.

C'è tanta differenza fra Liguria e Toscana?

“In Toscana il livello era più alto qualche anno fa, forse ora c'è più equilibrio fra le due regioni, ma a me piace giocare ovunque sia. Certo in Toscana ci sono campi più belli, come quelli di Seravezza Pozzi, Querceta e Pro Livorno”.

Ti aspetti novità dal mercato dopo questa tua bella stagione?

“Vedremo, valuteremo le offerte, mi piacerebbe provare l'eccellenza in Liguria, ma non escludo di restare al Fiumaretta”.

Il tuo idolo?

“Mauro Icardi, da buon interista, ma su tutti mi fa impazzire Messi”.

Il gol più bello?

“Quest'anno col Magra in casa, ho saltato un uomo, mi sono accentrato e l'ho messa all'incrocio”.

Il compagno d'attacco migliore?

“Francesco Valletta, uno che pressa la difesa intera, non ti dà punti di riferimento, insieme siamo devastanti.....”

Obiettivo stagionale?

“Salvarsi, se arriva qualcosa di più lo prendiamo....”


PDP

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:
Visualizza la versione standard ›