mercoledì 19 settembre 2018 14:57
Visualizza la versione standard ›

Terza categoria | giovedì 08 marzo 2018, 12:03

Ivo Bellinazzi: "Lo Sporting Ketzmaja è un gruppo fantastico, puntiamo ai playoff"

Ivo Bellinazzi, classe 1959, è il mister dello Sporting Ketzmaja che ieri ha battuto 9-2 la Valpolcevera. Un commento sulla gara di ieri. Un 9-2 non capita tutti i giorni, non deve essere stato bello per gli avversari...

“Spiace sempre per gli avversari vincere in quel modo ma noi abbiamo la necessità di prendere confidenza col gol, nel girone di andata abbiamo perso per strada molti punti proprio per le numerosissime occasioni sbagliate, ora nel ritorno intensificando gli esercizi col tiro in porta siamo migliorati notevolmente come dimostrano le 24 reti segnate nelle ultime cinque partite e comunque i ragazzi ora mettono in campo sempre maggiore determinazione e credetemi che questo è veramente un gruppo fantastico!”

Primo anno in Terza, un commento sul vostro approccio alla categoria …

“Si primo anno in Terza dopo un lustro di calcio a sette, stiamo venendo fuori anche attraveso la crescita di giovani che non avevano mai giocato a 11 o comunque poco, io e Gegge (Fabio Guido, ndr), strettissimo mio collaboratore, nonché i "senatori" della squadra crediamo molto in loro e ci stanno ripagando con ottime prestazioni, la nostra forza è anche avere molte alternative in quasi tutti i ruoli. Sono contento come primo anno ma io sono uno che non si accontenta mai e i ragazzi del Ketzmaja sono come me...”

Obiettivo playoff raggiungibile?

“Obiettivo raggiungibile, secondo me ancora tre posti potrebbero cambiare "inquilino" , noi non ci nascondiamo l'obiettivo è quello e ci crediamo fermamente poi se gli altri si dimostreranno più bravi di noi nessun dramma”.


Tu eri portiere, tuo figlio portiere... questo ruolo lo avete nel Dna....

“Vero sempre numeri 1, ma in passato anche 12 (soprattutto io)... Molto orgoglioso del mio ragazzone per le sue prestazioni ma anche gli altri due portieri del Ketz non sono da meno, uno sta facendo cose eccezionali nel nostro campionato a sette della FICG, l'altro purtroppo dopo le prime partite può fare solo qualche apparizione in panchina causa problemi di lavoro che gli impediscono di partecipare ad allenamenti e incontri ma sicuramente bravo anche lui. Ricordo che io sono soprattutto un preparatore dei portieri e dopo dieci anni di stop in questo ruolo (Rivarolese, Audace Campomorone, Serra Ricco' e Bolzanetese le società più importanti) ho ripreso quest'anno anche questa mia passione con la Rivarolese allenando ragazzi che vanno dal 2001 al 2010, 21 portieri in tutto”.

Come hai trovato il livello di gioco rispetto a quando giocavi tu?

“Mi sono fermato in FIGC a 41 anni, la Terza è variegata come valori in campo, qualche ottimo giocatore (soprattutto nel Ketzmaja ah ah ah) e qualcuno inguardabile ma credo che quest'anno con un girone fatto di 19 squadre chi segue le partite può assistere anche ad ottime giocate”.


PDP

Indietro

Ti potrebbero interessare anche:
Visualizza la versione standard ›