ALTRI SPORT | martedì 23 ottobre 2018 09:04
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

ALTRI SPORT | mercoledì 21 marzo 2018, 19:03

Inchiesta sullo Sci di fondo in Val d'Aveto: le risposte di Michele Focacci

Il presidente del Parco Naturale dell'Aveto precisa in merito all'argomento lanciato dal gruppo FB degli sciatori di fondo

Inchiesta sullo Sci di fondo in Val d'Aveto: le risposte di Michele Focacci

Presidente Michele Focacci, come mai il Parco e il Comune hanno tagliato risorse destinate alle piste situate nel territorio del Parco dell'Aveto, come sostengono gli utenti?  

Abbiamo sempre meno risorse ma non crediamo di doverle spendere al di fuori dell'area di nostra competenza e abbiamo incrementato le piste all'interno del Parco.

E' vero che nel progetto iniziale di costruzione del Rifugio Casermette era previsto un centro fondo, un punto di ritrovo per noleggiare materiale e fare lezioni, poi non è stato mai realizzato?

Un centro per il fondo non mi risulta fosse sul bando anche se ci stiamo attivando noi, cercando bandi europei, per poterlo fare a breve, omologandolo FISI.

Secondo il Bando di assegnazione del Rifugio di proprietà del Parco, a quanto pare il gestore avrebbe dovuto battere le piste di sci nordico, ma gli sciatori della zona sostengono che questo non è stato fatto...

Le piste sono state battute all'interno dell'area parco, battendo tutto l'anello del Penna, che tra andare e tornare è quasi 20 km...Se vi sembra poco!

Questo gruppo di persone che ci ha contattato è disposto a creare un Asd se necessario, pensa possa essere utile?

Tutto è utile se serve a portare turismo sul territorio.

In generale, i percorsi da Rocca d'Aveto al Passo del Tomarlo non sono battuti. È possibile intervenire in merito?

Sui percorsi esterni al Parco: la battitura non è di competenza del Parco ma del Comune. In sostanza all'interno del Parco le piste sono battute, mentre la strada che dal Penna va al Tomarlo è una strada provinciale che noi vorremmo tenere aperta, ossia transitabile con le auto anche d'inverno e non è di nostra competenza né la strada né la sua eventuale battitura! Negli anni recenti davamo noi contributo al Comune e siccome quest'anno avevamo un gestore abbiamo battuto le piste di nostra competenza, ma evidentemente il Comune non ha voluto battere la pista dal Tomarlo al Penna che, ripeto, a noi non compete...

PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore