Calcio giovanile | lunedì 23 luglio 2018 17:10
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio giovanile | lunedì 16 aprile 2018, 12:17

Superba in festa per la Juniores che torna in Eccellenza

Il mister Tramontana: "Abbiamo fatto numeri da record, con 67 punti, 94 gol fatti e solo due partite perse, e mancano ancora 4 giornata, ma siamo già stati promossi. Complimenti a tutto il gruppo".

Grande soddisfazione in casa Superba, dove la Juniores ha vinto il proprio campionato (Juniores di secondo livello regionale girone B) con 4 giornate di anticipo, conquistando la promozione in Juniores d'Eccellenza da dove era retrocessa l'anno passato.

“Eravamo partiti per lottare per le prime posizioni -racconta mister Fabrizio Tramontana, classe 1965- ma non pensavamo di arrivare cosi in alto con numeri cosi importanti. Abbiamo perso solo due partite, una pareggiata, le altre tutte vinte, abbiamo fatto già 67 punti mancano e mancano ancora 4 partite, 94 gol fatti, 21 subiti, giocando un ottimo calcio. I ragazzi hanno risposto bene alle mie richieste, sono quasi tutti 2000 gracili ma tecnicamente validi. Noi alimentiamo la prima squadra, che ha ben 12 fuoriquota in rosa, i miei salgono e scendono a seconda delle esigenze, su tutti Matteo Campazzo, che ha fatto ottimi progressi, e Savalli, che anno scorso era con noi e oggi è titolare fisso, oltre a Gagliano e Pavone i nostri bomber, anche se in gol sono andati quasi tutti”.

“Sono al secondo anno con loro -racconta Tramontana- al Lagaccio anno scorso con la Juniores d'eccellenza siamo retrocessi, è stata una annata fallimentare, abbiamo sofferto tantissimo perchè tanti andavano in prima squadra. Il prossimo anno i 2000 sono ancora juniores, qualcuno salirà in prima, vedi Talmoudi, Sannino, Gagliano, un 99 a cui facciamo gli auguri perchè si è fatto male al ginocchio”.

Il futuro di Fabrizio Tramontana?

“Devo parlare con la società ma avrei piacere di continuare con la Superba, e perchè no mettermi in gioco in futuro con una prima squadra. La mia carriera di allenatore è iniziata dieci anni fa col Lagaccio, ho allenato prima i 1996, poi 1998, poi i 2000... Faccio ancora i complimenti a questo gruppo, i loro sacrifici sono stati ripagati, sono stati splendidi”.

PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore