Prima categoria | giovedì 16 agosto 2018 06:55
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Prima categoria | martedì 22 maggio 2018, 13:45

LA LETTERA - Le puntualizzazioni del Multedo 1930

Pubblichiamo le considerazioni sul tema relativo alla gestione futura del campo “Sandro Pertini” di Multedo e della parte di litorale che da anni ospita i soci della sez. pesca sportiva dell’ASD Multedo 1930, che vede la società Levante C quale controparte dell’assegnatario storico.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO UNA LETTERA DA PARTE DELL'ASD MULTEDO 1930

Caro Direttore,

le scriviamo queste poche righe per senso del dovere verso la nostra società, pur con un pizzico di dispiacere.

Il tema, assai scottante in questi mesi, riguarda la vertenza - che, come lei sa, ha avuto strascichi giudiziari - relativa alla gestione futura del campo “Sandro Pertini” di Multedo e della parte di litorale che da anni ospita i soci della sez. pesca sportiva dell’ASD Multedo 1930, che vede la società Levante C quale controparte dell’assegnatario storico, nonché costruttore, fondatore e manutentore da sempre dell’area, ovvero il Multedo 1930.

Sul portale da lei autorevolmente diretto, ho letto nei giorni scorsi la notizia dal titolo “La Levante C Pegliese entra nell’Eccellenza delle società sportive europee”.

Lungi da me discettare sul blasone della Levante C, la cui modesta e ridottissima storia parla da sola, mi ha colpito in particolare un passaggio: laddove il presidente del sodalizio parla del “Pertini” definendolo “nostro impianto”.

Solo per spirito di correttezza e per amor di precisione, mi preme evidenziarle come questa affermazione sia palesemente errata, quanto nella forma come nella sostanza.

Punto primo, la forma. Il Tribunale Amministrativo Regionale (tanto per darle anche una notizia) ha rinviato al prossimo 13 giugno l’udienza relativa alla concessione dell’area demaniale (campo e litorale), di fatto bloccando tutto l’iter fin qui percorso. Ne consegue che siamo in un periodo di vacatio in cui l ‘area non può essere definita di nessuno. Saranno i giudici, infatti, a stabilire se il criterio 50/50 tra Multedo e Levante C per il campo e totale per il litorale è sostanzialmente corretto, oppure se si dovrà riaprire tutta la partita dall’inizio.

Punto secondo, la sostanza. Nonostante la vacatio, faccio presente che da sempre il Multedo 1930 si sobbarca al 100 per 100 le spese vive dell’area : luce, acqua, gas, custode e pulizia degli spogliatoi campo. Qualcuno si fa bello, evidentemente, con le risorse, i soldi, il lavoro, i sacrifici e la storia degli altri.

E già qui ve ne sarebbe a sufficienza.

Ma purtroppo non basta. Perché, contravvenendo a ogni regola del buon gusto, il “nuovo che avanza” non esita a speculare su valori come la solidarietà, l’attenzione verso i più deboli e i portatori di disabilità, facendosi alle loro spalle una pubblicità enorme e assai discutibile.

A lei che, come tutti noi del Multedo 1930, è uomo di sport e di sani principi, e che da anni s’impegna con la sua testata a trasmettere i valori positivi del dilettantismo e dell’agonismo, ribadiamo che concetti come la solidarietà sono negli atti costitutivi delle società e che il Multedo 1930, con continenza e rispetto, non li ha mai sbandierati ai quattro venti, ma sempre messi in atto concretamente. Perché certe delicate questioni non possono né devono mai essere oggetto di baratti o di riflettori, se non quando in modo completamente disinteressato.

Ringraziando per l’attenzione, saremo ben lieti se vorrà rendere pubblica questa lettera, condividendo il nostro punto di vista con i suoi numerosi e fedeli lettori.

Un caro saluto e complimenti per il suo e il vostro lavoro.

Multedo, 21 Maggio 2018

ASD MULTEDO 1930

IL CONSIGLIO DIRETTIVO

 

PDP

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore