Eccellenza | giovedì 22 novembre 2018 11:43
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Eccellenza | giovedì 18 ottobre 2018, 20:13

Eccellenza, Rapallo: ridotta la squalifica a Maurizio Verrini

Prot. N. 02 CS – Reclamo presentato da Maurizio VERRINI, Presidente della società RAPALLO RUENTES, avverso provvedimento emesso dal Giudice Sportivo presso il Comitato Regionale pubblicato con C.U. n. 14 del 27 settembre 2018. Gara BAIARDO – RAPALLO RUENTES 23 settembre 2018.


Con il provvedimento in epigrafe il G.S. comminava al Signor Maurizio VERRINI, la sanzione della squalifica a tempo determinato fino all’8 novembre 2018 per aver urlato, al termine della gara, ripetute frasi ingiuriose e minacciose all’indirizzo dell’arbitro.


Con rituale reclamo, il Signor Verrini non contesta la materialità dei fatti, ma soltanto l’eccessività della sanzione inflitta.


In effetti, non può sussistere dubbio alcuno in merito alla condotta tenuta dal sullodato; contegno compendiato chiaramente nel referto arbitrale, dal quale emerge come lo stesso abbia ingiuriato e minacciato l’arbitro al termine della gara disputata con la società ANGELO BAIARDO.


D’altra parte, Questa Corte non può non rilevare l’eccessività della sanzione inflitta, tenendo conto che la sanzione minima per aver proferito frasi ingiuriose e/o minacciose è pari a due gare di squalifica.


Nel caso di specie, le espressioni rivolte all’arbitro non appaiono di gravità minima, di talché la sanzione non deve essere applicata nella misura sopra indicata, bensì in misura superiore.


La condotta, peraltro, non è di gravità tale da giustificare una sanzione come quella inflitta dal Primo Giudice, di gran lunga superiore alla soglia minima di cui si è detto.


Alla luce di quanto sopra, si ritiene equa la sanzione della squalifica a tempo determinato fino al 18 ottobre 2018.


Per tali ragioni, la Corte Sportiva d’Appello presso il Comitato Regionale Liguria, Primo Collegio, delibera di ridurre la squalifica a tempo determinato inflitta al Signor Maurizio VERRINI fino al 18 ottobre 2018.


Dispone la restituzione della tassa di reclamo.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore