ALTRI SPORT | domenica 16 dicembre 2018 09:43
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

ALTRI SPORT | martedì 04 dicembre 2018, 21:54

Scherma: tutti i risultati degli atleti liguri: bene Bruzzone e Catarzi

Hypolite Mbongo-Diki al raduno con la Nazionale insieme a Bebe Vio

Scherma: tutti i risultati degli atleti liguri: bene Bruzzone e Catarzi

Gli azzurri della nazionale paralimpica di scherma si sono radunati a Tirrenia agli ordini del Commissario Tecnico della Nazionale di Fioretto, Simone Vanni, in vista dei prossimi impegni stagionali in Italia e in Coppa del Mondo.

Hypolite Mbongo-Diki, atleta paralimpico del Circolo Scherma Savona, ha avuto la soddisfazione di essere convocato tra i partecipanti e di potere partecipare agli allenamenti assieme agli altri atleti e atlete di scherma tra cui la pluridecorata olimpica e mondiale Bebe Vio, che Hyppolite ha potuto conoscere di persona e con cui si è confrontato durante gli allenamenti.

«E' stata una bellissima emozione ritrovarsi per la seconda volta a questo raduno, sono stato accolto da tutti con grande affetto e calore e mi auguro di potermi allenare in maniera proficua con questi ragazzi che hanno già all'attivo medaglie olimpiche e mondiali, come la più famosa Bebe» ci racconta Hyppo, come è chiamato dai suoi compagni di sala e dai suoi maestri.

Hyppo infatti in questi giorni ha incrociato le lame con gli altri azzurri dimostrando tutto il suo valore e confermando le sue doti innate di schermitore. Il presidente del sodalizio savonese Roberto Faldini ci riferisce che «è una enorme soddisfazione per noi dirigenti potere sostenere un atleta così dotato che ha trovato nello sport un suo momento di concentrazione e di realizzazione». I maestri di Hyppo, Federico e Fabrizio Santoro, concludono: «Hyppo è un vero talento, peccato si sia dovuto presentare a questo raduno con poco allenamento a causa di alcuni problemi fisici, che lo hanno tenuto lontano dalle pedane per alcune settimane, ma ci auguriamo che questo ritiro possa servire a fargli riprendere con entusiasmo la forma migliore».

===========================

Enea Bruzzone secondo nel Torneo Nazionale Under 14 di Ravenna

Lo scorso fine settimana si è disputata a Ravenna la prima prova del Grand Prix Kinder+Sport riservata alla spada Under 14, che ha visto anche quest’anno il superamento della quota di 1200 atleti iscritti, con una buona rappresentanza della nostra regione.

Il miglior risultato, fra i liguri, è stato ottenuto da Enea Bruzzone (Scuola di Scherma Leon Pancaldo) che ha conquistato la medaglia d’argento nella spada maschile categoria Maschietti.

Bene anche Benedetta Madrignani (Circolo Scherma La Spezia), che conquista la finale a otto, classificandosi sesta nella categoria Allieve.

Da segnalare anche le buone prestazioni di Ludovica Mantelli (Cesare Pompilio), dodicesima, e di Sara Giusti (Arenzano), quattordicesima, nella categoria Bambine, e di Claudia Del Regno (Cesare Pompilio), nona nella categoria Ragazze.

===========================

Constance Catarzi è argento a Mödling tra gli Under 23 europei

Prova smagliante di Constance Catarzi (Circolo Scherma Savona) nel circuito europeo Under 23 che raggruppa le nazionali della categoria, aperta però anche ad atleti di età superiore.

Di scena a Mödling, in Austria, Constance parte in sordina con un parziale di 3 vittorie e 3 sconfitte nel girone su un lotto di circa 60 atlete provenienti dalle principali nazioni europee. Inizia l’eliminazione diretta con il numero 22 del tabellone, salta il primo turno e poi inanella una serie di vittorie. Vince 15-10 con Dora Lupkovics, ungherese, e poi 15-9 la ceca Andrea Bimova, giungendo nella finale a 8, dove nei quarti batte la temibile ungherese Kata Kondricz 13-12, in un incontro deciso solo negli ultimi secondi del combattimento. In semifinale affronta l’italiana Marta Cammilletti, che sconfigge nettamente con il punteggio di 9-1, giungendo a battersi per la vittoria con l’austriaca Olivia Wohlgemuth, sostenuta dal tifo locale. Constance ingaggia un bell’assalto giungendo fino al 14 pari per poi cedere sul filo del rasoio all’ultima stoccata.

 «Peccato davvero - ci racconta Costanza - la vittoria era a un passo; probabilmente ero un po’ stanca soprattutto per l’assalto vinto in precedenza sul filo di lana con l’ungherese». Il suo Maestro Federico Santoro ci riferisce: «E ora a gennaio ci aspettano due prove di Coppa del Mondo in Polonia ed in Francia, lì ci sarà da divertirsi e finalmente andremo a confrontarci con il gotha della scherma mondiale. Per ora godiamoci questo argento europeo».

============================

I risultati completi sono disponibili sul sito del Comitato Ligure (www.scherma-fis-comitatoligure.it).

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore