ALTRI SPORT | martedì 22 gennaio 2019 03:35
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

ALTRI SPORT | martedì 18 dicembre 2018, 15:36

La PGS Auxilium Genova ritorna in A2

La PGS Auxilium Genova ritorna in A2

La Pgs Auxilium Genova di ginnastica ritmica centra un obiettivo ambizioso e addirittura non atteso. La promozione in serie A2 arriva grazie alle sue piccole leoncine: Giada Scognamillo,  Giulia Segatori e Siria nate nel 2004, assieme a Ilaria Puglia (classe 2003) e Nicole Parisi (2001).

Sono loro ad alternarsi agli attrezzi durante le quattro prove, impegnate concentrate e rispettose l’una dell’ altra.  “Una squadra meravigliosa prima di tutto per le persone, giovani ma profondamente sportive – commenta Maura Rota, responsabile organizzativa della compagine genovese. “Inoltre abbiamo avuto altri importanti valori aggiunti: Alice Taglietti, meraviglioso talento della ginnastica ritmica, Selene De Vito, giovane in costante crescita, Salomè Pontanari splendida nella sua capacità di amalgamarsi e soprattutto Sofia e Sabrina”

Sofia Dolcini e Sabrina Deiana sono le diciottenni che insieme hanno vissuto tante avventure sportive e hanno insegnato alle compagne più giovani, come si riesce a conciliare sport di alto livello e scuola superiore. Sabato Sofia, gareggiando per la Società Pontevecchio, ha significativamente contribuito a conquistare la serie A1 per la squadra di Bologna.

“Un ringraziamento, ma ancor di più vorrei sottolineare il ruolo fondamentale di tutte le allenatrici  – prosegue Maura Rota – In primo luogo Francesca Cugurra che allena le genovesi e Stefania Fogliata che segue Alice e Siria, tesserate per Auxilium, ma cresciute e seguite alla Societa’  Nemesi della provincia di Brescia. E tutto il meraviglioso Staff Aux che è stato sempre presente a sostenere, insieme ai supporter, la giovane squadra”. 

Due promozioni consecutive. “All’aspetto più interessante, la scalata dalla C alla A2, ha corrisposto ad una costante crescita tecnica e abbiamo ancora margine per crescere ancora”. 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore