Promozione | domenica 19 maggio 2019 14:33
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Promozione | 11 gennaio 2019, 19:13

Voltrese, la provocazione di Maragliano: "Domenica dovremmo stare 90 minuti seduti sul campo in segno di protesta"

Il ds dei gialloblù concorda con le parole del presidente del Mignanego dopo le ultime pesanti sanzioni comminate alle società genovesi

Maragliano e Navone

Maragliano e Navone

Fabrizio Maragliano non ci sta. Come il suo allenatore Navone, come il presidente del Mignanego Valle, è rimasto contrariato dopo le sentenze uscite ieri sul Comunicato Ufficiale, dove sono state comminate varie giornate di squalifica e svariate multe alle due società genovesi.

"Sottoscrivo le parole del presidente del Mignanego, purtroppo troppe volte arriviamo alla fine delle partite con la sensazione che i direttori di gara ci abbiano rovinato le nostre domeniche. Tengo a precisare che sono contrario a ogni tipo di violenza, non esiste aggredire gli arbitri o protestare con atteggiamenti minacciosi. Lungi da me avallare questo tipo di protesta. Ma nello stesso tempo penso che bisogna fare qualcosa, magari una forma di protesta assolutamente pacifica. Io credo che bisogna finirla con questi referti dove vengono scritte cose assolutamente non corrispondenti alla realtà. Purtroppo le società non vengono ascoltate, si dà per buono qualsiasi racconto del direttore di gara, senza avere la possibilità di replicare. Dirò di più, oltre a sentire le società interessate alle sanzioni, bisognerebbe sentire anche le società avversarie. Senza fare nomi, nel nostro caso recentemente i nostri avversari si sono detti disposti a testimoniare a nostro favore per ribadire l'esagerazione di alcune sanzioni che abbiamo subito.  Confermo quello che ha detto Valle, a volte ti viene voglia di mollare, di stare con la famiglia e non perdere tempo alla domenica. Poi non capisco tutti questi soldi chiesti alle società dove vadano a finire".

Maragliano chiude con una provocazione:

"Vorrei andare in campo domenica e fare una manifestazione pacifica di protesta, restando seduti in campo per 90 minuti. E' una mia iniziativa personale, e non credo che la mia società sarà d'accordo, ma sarebbe un modo, assolutamente pacifico, per esprimere il nostro dissenso di fronte a palesi ingiustizie".

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore