Serie A | martedì 22 gennaio 2019 02:51
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Serie A | sabato 12 gennaio 2019, 23:49

Sampdoria, Manolo Gabbiadini si ri-presenta

Manolo Gabbiadini con il ds dell'Olimpic Zappia in una foto d'epoca

Manolo Gabbiadini con il ds dell'Olimpic Zappia in una foto d'epoca

Manolo Gabbiadini parla a Samp TV. 

«Devo ringraziare il presidente Ferrero perché, ogni volta che lo incrociavo sui campi di calcio, mi ha sempre detto che mi avrebbe riportato alla Sampdoria. Quando sono tornato ho provato delle sensazioni bellissime, che già conoscevo perché erano dentro di me. Arrivo in un gruppo collaudato, che sta facendo bene e dovrò portare quel qualcosa in più».

Su se stesso spiega.

«Sono cresciuto, ho passato due anni a Napoli, due in Inghilterra. Mi sono sposato, sono diventato papà, quindi oggi sono molto più maturo rispetto a quando sono stato qui la prima volta. Giampaolo? È fondamentale. Gioca con un modulo che può essermi congeniale. Mi piace perché è uno che parla poco, ho visto una sua intervista e mi ha fatto una bellissima impressione, non vedo l’ora di iniziare. Ho fatto 19 gol in un anno e mezzo alla Sampdoria, ma quello più importante è stato quello nel derby con l’urlo della Sud che è arrivato fino in campo. Spero ce ne siano altri. Sono andato via dall’Inghilterra, che vuole uscire dall’Europa, e sono arrivato a Genova per entrarci, magari da un’altra porta e spero di riuscirci presto. Voglio salutare i tifosi e ringraziarli, ma cercherò di ripagarli in campo e non a parole».

FB

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore