Calcio amatoriale | giovedì 25 aprile 2019 15:47
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio amatoriale | 22 gennaio 2019, 16:20

Uisp: il punto sui campionati femminili

Il Boglia United

Il Boglia United

Se qualcuno voleva una riprova dell’alto livello tecnico raggiunto dai campionati femminili dell’UISP, questa è arrivata dalla sfida, intensa, appassionante ed emozionante, tra Boglia United e Moto G.P., valida per l’8° turno della serie A1.
Al termine di una partita simile ad un braccio di ferro, in cui nessuno voleva mollare la presa, l’hanno spuntata per 5-4 le bogliaschine, che hanno tirato fuori le unghie e sfoderato gli artigli nei momenti più difficili del confronto, “graffiando” con Monica Fasce, Marta Basso (che ha concesso il bis), Maria Beltrandi e Giulia Testino. Le “motocicliste”, che speravano di vincere per rimettersi in corsa, hanno poco da rimproverarsi: anche loro hanno dato il massimo, ma l’uno-due della brava Francesca Canale, una stoccata di Elisa Guainazzo e un’autorete non sono state sufficienti per evitare il K.O.

Intanto, la capolista Campomorone S.Olcese ha proseguito la sua marcia imperiosa, anche se ha dovuto faticare più del previsto per abbattere l’accanita resistenza di un combattivo Jalapeno, come testimonia il punteggio finale di 6-4. La campionessa di tutto Silvia Malavasi, che è andata a segno in una circostanza, ha dettato i tempi, ma a risultare decisive sono state le doppiette di Denise Civitella e Jessica Nasso e un’invenzione di Micol Profumo. Le “peperoncine”, che hanno disputato una delle migliori gare della stagione, hanno replicato in parte con un paio di tiri precisi di Francesca Boggero e le bordate di Sara Carino e Chiara Merler.

Il “fanalino di coda” Olimpic 1971 ha sfiorato l’impresa contro il Vallescrivia in un duello importante per evitare la retrocessione. Le praesi, ormai all’ultima spiaggia, hanno fatto di tutto per centrare la prima vittoria, andando a segno con un magnifico tris di Asia Arrighi e un guizzo di Kelly Catalano. Ma sul fronte opposto, si è scatenata l’imprendibile Elisa Cereseto, che con il suo poker ha impresso la svolta alla gara; nel 5-4 a favore delle nero-blu ha inciso enormemente anche la marcatura di Federica Briamonte.

Pari e patta (2-2) in un’altra gara equilibrata ed incerta, quella tra ABM Real Levante e Ma Che Gotti.

 A2 FEMMINILE – Nel duello più atteso, Deportivo Nervi e Rayo Vallecano, che inseguono un posto promozione, hanno impattato per 1-1 dopo una partita aspra e dominata dalla difese. Le nerviesi hanno colto l’attimo con Chiara Giordani (quarta rete per lei nel torneo), mentre per le “spagnole” ha lasciato il segno Federica Cardini, giunta al quinto centro.

Questo risultato ha reso per la Polisportiva CAP&S meno dolorosa l’inattesa sconfitta patita sul campo di un rinato Atletico Levante, che si è imposto per 3-1. Le biancoverdi hanno sciorinato tante azioni pregevoli, concretizzate da Elisa Cafferata, Elisa Dalfiume e Chiara Peri. Le “portuali”, che conservano quella seconda piazza che vale la A1, sono incappate in una giornataccia, riuscendo a far male alle rivali solo una volta con una stilettata di Micol Favoni, una che non tradisce davvero mai.
  
Il Patanegra non ha certo bisogno di favori, ma gli intoppi delle potenziali concorrenti agevolano ulteriormente la sua fuga. Comunque, la capolista ha festeggiato in anticipo il titolo di Campione d’Inverno con il nono trionfo consecutivo, annichilendo per 7-0 anche l’Arenzano. Giorgia Calcagno, “braccio armato” delle dominatrici della manifestazione, ha potuto rimpinguare il suo già cospicuo bottino con una formidabile cinquina; hanno chiuso l’ampio score Alessandra Pippa e Roberta Di Blasi.
  
L’Ansaldo Energia Pontedecimo ha messo a nudo i tanti problemi del Panta Meshuggah, prevalendo con facilità per 6-2. Le ansaldine hanno affondato la lama in una difesa troppo morbida, bucando il portiere con i micidiali uno-due di Marta Nicoli e Francesca Bontà e le fiondate di Francesca Gigliello e Lorena De Chirico. Dall’altra parte, hanno limitato un po’ il passivo Francesca Casanova e Chiara Repetti.

Infine, Zena FC e Valgraveglia Gruppo Alloro hanno pareggiato equamente per 2-2. Le “zeneisi” hanno gioito per le prodezze di Ilaria Fornai e Monica Servetto, ma le valgravegliesi non sono state da meno e hanno trovato a loro volta lo spiraglio giusto, al momento giusto, con una superlativa doppietta dell’indiavolata Marzia Barbieri. 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore