Seconda categoria | lunedì 20 maggio 2019 01:18
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Seconda categoria | 14 marzo 2019, 18:56

ZOOM SULLA SPEZIA - Ivano Pedretti e l'Arcola dei record

Il mister è al suo quarto campionato di Seconda vinto. La sua squadra è l'unica imbattuta in Liguria e ha già staccato il pass per la Prima Categoria.

ZOOM SULLA SPEZIA - Ivano Pedretti e l'Arcola dei record

Ivano Pedretti, grande ex bomber del calcio spezzini, classe 1969, è stato il condottiero del super Arcola di questa, stagione, unica imbattuta in Liguria, che ha vinto il campionato domenica scorsa con quattro giornate di anticipo e 13 punti di vantaggio sulla seconda.

La sua carriera da giocatore dice Forza Coraggio, Migliarinese, Folbas, Brugnato, Mazzetta, Podenzana, Pitelli, Romito, Marola e Don Bosco Spezia.

Ex attaccante, allena dal 2006: Rebocco (8 anni), Cadimare (2 anni), Bolanese, Arcola le sue squadre.

Ha vinto quest'anno la Seconda F con 13 punti di vantaggio a 4 giornate dalla fine.


“E' stata una grande cavalcata fin da inizio stagione – racconta – sapevo di avere una squadra forte e cammin facendo ci siamo convinti del nostro valore, cominciando a macinare punti e vincendo con un mese d'anticipo. Per l'Arcola sarà la prima volta in Prima categoria, io resterò e spero che resti il gruppo di quest'anno. I numeri sono dalla nostra, siamo il miglior attacco e la miglior difesa, peccato solo che nelle ultime partite abbiamo subito qualche gol di troppo”.  

“Per me è il quarto successo in un campionato di Seconda, dopo aver vinto due campionati col Rebocco e uno col Cadimare. In Prima categoria invece ho ottenuto tre salvezze col Rebocco. Qui ad Arcola mi diverto e sto bene, ho una passione pura, non ho grosse ambizioni, per me il calcio è divertimento”,


“Da giocatore ho vinto parecchi campionati, due a Migliarina, due a Follo, due a Podenzana, ho fatto i playoff a Mazzetta e a Brugnato e ho vinto il titolo di capocannoniere con Pitelli e Forza Coraggio.

“Quando giocavo mi piaceva tanto Maurizio Macchioni che ho avuto a Podenzana, il miglior giocatore con cui ho giocato è stato Francesco Erbini, classe 74, mio compagno a Migliarina”.

“L'anno prossimo vorrei puntare a una salvezza tranquilla divertendomi”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore