Calcio giovanile | venerdì 19 luglio 2019 07:45
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio giovanile | 15 aprile 2019, 11:41

La Levante C Pegliese in visita ufficiale al Gaslini e consegna delle uova di Pasqua ai bambini ricoverati

La Levante C Pegliese in visita ufficiale al Gaslini e consegna delle uova di Pasqua ai bambini ricoverati

Martedì 16 aprile una rappresentanza di dirigenti ed atleti della LEVANTE C PEGLIESE (e della neo squadra di calcio amputati che parteciperà al prossimo campionato italiano), farà visita ai bambini ricoverati nei reparti di Oncologia Pediatrica del Giannina Gaslini a portare gli auguri di pasqua e donare loro le uova pasquali. Ad attenderli, il Direttore Generale Paolo Petralia ed i dirigenti sanitari che li accompagneranno nel giro di visita nei vari reparti ed al day hospital.


IL COMUNICATO:

Martedì 16 aprile alle ore 15, una rappresentanza di dirigenti ed atleti della Levante C Pegliese (dirigenti societari, tecnici, il Presidente Marco Doragrossa, i capitani delle squadre maschili, femminili e la squadra di calcio amputati che parteciperà al prossimo campionato italiano), farà visita ai bambini ricoverati nei reparti di Oncologia Pediatrica del Giannina Gaslini a portare gli auguri di pasqua e donare loro le uova pasquali. Ad attenderli ci sarà il Direttore Generale Paolo Petralia ed i dirigenti sanitari che li accompagneranno nel giro di visita nei vari reparti ed al day hospital.

La visita della Levante C, che sin dalla sua rinascita è stata sempre molto attenta alle iniziative sociali e da novembre 2017 al suo interno ha una sezione di calcio disabili, segue il percorso che l’ha vista impegnata lo scorso anno durante la 1° edizione de “La giornata dello sport per tutti”, quando la Nazionale Calcio Amputati (tra cui ad oggi militano ben 4 atleti della Levante C) ha disputato un amichevole con la squadra PSV Endovena del Gaslini (squadra formata dai pazienti curati al Gaslini e guariti dal tumore pediatrico) ebbene, questa visita vuole augurare una buona guarigione a tutti i piccoli pazienti ed informarli che una volta fuori dall’ospedale troveranno la nostra società pronta ad accoglierli per ricominciare una nuova vita calcistica.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore