Serie D | lunedì 19 agosto 2019 04:13
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Serie D | 12 maggio 2019, 19:01

Ligorna in finale playoff, continua il sogno. Sonetti: "La Serie C? Mi stuzzica eccome, ma..."

Coi gol di Silvestri e Chiarabini i biancoblù espugnano Savona e il ds guarda al futuro...

Ligorna in finale playoff, continua il sogno. Sonetti: "La Serie C? Mi stuzzica eccome, ma..."

Il direttore sportivo Davide Sonetti pensa già a domenica prossima, dove in via Solimano il Ligorna ospiterà l'Inveruno nella finale playoff.

Alla faccia delle favorite, Sanremo e Savona, la finalissima del girone A sarà fra le due outsider.

"Oggi è Savona è stata davvero una bella partita, si è messa subito bene avendola  sbloccata con un eurogol Silvestri. Poi abbiamo continuato giocare solo noi e Chiarabini ha segnato un altro gol incredibile. Solo al 91' abbiamo preso gol e gli ultimi minuti sono stati un po' di paura, anche se il loro pareggio sarebbe stato una beffa troppo grande".

E ora la finale playoff, chi l'avrebbe detto?

"E ora la finale in casa a "Ligornello" contro l'Inveruno con la consapevolezza di essere e affrontare una squadra forte ma anche la spensieratezza di chi non aveva nessuna pressione per arrivare così in alto".

Tendenzialmente i playoff non serviranno a nulla, ma tant'è rientrerete in una graduatoria nazionale e chissà...

"Eravamo al 21° posto prima di questo turno, ora sicuramente abbiamo scalato qualche posizione, e vincendo i playoff potremmo scalarne ancora. Il presidente non so quanto abbia voglia di fare una Serie C, dovete chiederlo a lui. Fra le varie ipotesi di tutte le ripescabili a livello nazionale c'è anche quella di diventare una squadra satellite di una società professionistica, anche se nel nostro caso non c'è nessun discorso in merito".

Ma Davide Sonetti avrebbe voglia di andare in C?

"Col Ligorna assolutamente si, sono 7 anni che sputo sangue per questa società e sarebbe una grande soddisfazione.  Chiaro che per arrivare in alto alla classifica dei ripescaggi contano tanti fattori fra cui la permanenza in categoria, lo stadio, l'appartenenza o meno a un comune o a un capoluogo di provincia".

L'unica pecca di questo finale è stato quello 0-5 con l'Arconatese, senza il quale avreste potuto fare i playoff da terzi...

"E' stata solo una giornata storta, dove siamo scesi in campo con troppa sufficienza e convinti di vincere. E ai maligni dico che eravamo in ballo per i playoff con la differenza reti, quindi non avremmo avuto nessun interesse a perdere in quel modo..." 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore