Promozione | lunedì 19 agosto 2019 04:04
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Promozione | 14 maggio 2019, 10:33

Athletic in Paradiso: riviviamo la stagione con mister Mariani

"Questa squadra è già pronta per l'Eccellenza, con tante scommesse vinte come quella di Edo Grosso centravanti, il ritorno di Arrighetti e un Cagliani a mezzo servizio che non oso pensare cosa possa fare quando starà bene..."

Athletic in Paradiso: riviviamo la stagione con mister Mariani

Alberto Mariani, la stagione del tuo Athletic si è conclusa con la ciliegina sulla torta, il titolo regionale conquistato battendo l'Ospedaletti...

"Un titolo tanto platonico quanto gratificante, perchè ottenuto contro una signora squadra dalle grandi individualità, averli battuti è motivo di orgoglio".

Tutto era iniziato con la sconfitta a tavolino col Cadimare, ma forse proprio quell'incidente di percorso è stato decisivo per farvi rendere ancora di più...

"La sconfitta col Cadimare ha compattato la squadra, sembrava incredibile che un episodio del genere fosse successo in una società attenta come la nostra... Io avevo vissuto un episodio simile e avevo perso il campionato a Lavagna per quel motivo, quindi ho cominciato a rivedere i fantasmi...  Finchè non c'è stata la matematica non sono stato tranquillo, e sicuramente quell'errore è stata la molla che ci ha lanciato, non volevamo far pesare a un grande presidente come Sergio Imperato un errore del genere, non se lo sarebbe meritato".

Peraltro poi avete vinto con un bel margine di vantaggio...

"Si, abbiamo dato un distacco di punti tale da non avere dubbi sulla nostra superiorità, sul campo abbiamo dato 10 punti di distacco alle diretta avversarie in un girone difficilissimo come il nostro, abbiamo fatto numeri importanti".

Fra l'altro perdendo pure a gennaio un talento come Incerti, con un Cagliani a mezzo servizio per via della sua disavventura...

"Senza Incerti la squadra è cambiata, lui ci dava più geometria, anche se poi abbiamo continuato a giocare nella stessa maniera. Certo, con lui più eravamo più lineari, senza di lui avevamo caratteristiche diverse ma mi pare che abbiamo fatto tanti punti come all'andata... Cagliani l'abbiamo avuto a mezzo servizio, non oso pensare un Titti Cagliani in condizioni fisiche normali cosa possa fare..."

Hai vinto la scommessa di Grosso centravanti, hai riscoperto Arrighetti e hai scoperto Del Vecchio...

"Grosso ha dimostrato di essere diventato un attaccante a tutti gli effetti, credo che anche in Eccellenza potrà far bene, fa un calcio fisico con piedi da centrocampista... Del Vecchio è stata una bella scoperta, il ritorno al calcio giocato di Arrighetti un'altra bella sorpresa..."

Dietro la tua squadra è stata quasi impenetrabile...

"Bartoletti una sicurezza, il capitano Di Pietro ha giocato da centrale dietro con la sigaretta in bocca coadiuvato da un Matarozzo che, sentendosi responsabile della sconfitta a tavolino, ha tirato fuori il meglio di sè con un girone di ritorno eccezionale..."

Nel top 11 del girone, votato dai tuoi colleghi, che presto pubblicheremo, ci sono 4 giocatori dell'Athletic...

"Mi fa piacere soprattutto per Dodero e Pagano, non capivo come mai non fossero stati convocati in rappresentativa, e questo dimostra ancora una volta che ci ho visto giusto..."

In Eccellenza avrete bisogno di molti ritocchi?

"No, questa squadra in Eccellenza potrà fare bene, vista la grande disponibilità e coesione del gruppo, e i tanti giovani cresciuti in casa. I 98 diventano vecchi, su tutti Bagnato, quindi bisogna capire in fretta dove andremo a posizionare i nuovi giovani. Intanto brillano i nostri 2000, la nostra juniores è campione regionale e si sta giocando la fase nazionale, ci attendo il ritorno a Fossano per ribaltare la sconfitta dell'andata".

 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore