Serie D | domenica 26 maggio 2019 00:55
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Serie D | 15 maggio 2019, 20:37

Sanremese: la lettera di addio di Emanuele Capelli

Il direttore del markenting biancoazzurro saluta cosi la società

Sanremese: la lettera di addio di Emanuele Capelli

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di commiato di Emanuele Capelli dalla Sanremese.

============

Con grande dispiacere e con i colori biancoazzurri sempre nel cuore, rassegno in data odierna, le mie dimissioni da direttore Marketing e Comunicazione della Sanremese.

Dal momento del mio ingresso in società ho sempre posto come unico obiettivo la diffusione dei colori biancoazzurri non solo nella nostra amata città ma in tutto il territorio nazionale, incedendo verso una costruzione del prodotto Sanremese, che permettesse la crescita del suo valore nominale, contribuendo attivamente a renderlo appetibile in scenari di livello assoluto sia sportivi che economici, condizione a mio modesto parere, imprescindibile per una società sportiva moderna ed ambiziosa.


Nelle mio triennio in biancoazzurro si sono avvicendati tre assetti societari distinti, per non parlare del tourbillon di staff che si è succeduto, questo chiaramente non ha facilitato la programmazione di sviluppo; ho condiviso l'avventura al fianco di grandi professionisti e persone stupende ma anche di “esperti improvvisati”, reputo tuttavia con un filo di orgoglio, che ci sia stato un gruppo di Comunicazione e Marketing giovane, coeso e innovatore che in questi anni ha saputo trovare il piacere e la determinazione per conquistare un'infinità di “piccoli/grandi” traguardi.


Una nuova brand identity, la ristrutturazione completa dell'immagine societaria, un nuovo logo, un approccio coordinato agli sponsor, un sito web professionale e sempre aggiornato, una strategia social-media in costante aggiornamento, un approccio di apertura nei confronti dei media fornendo loro un'infinità di materiale a disposizione, per ogni occasione una campagna promozionale dedicata, la biglietteria on-line e a prezzo dinamico, un'area hospitality che fa invidia e stupore costruita coinvolgento gli splendidi e instancabili tifosi biancoazzurri, la possibilità di vestire biancoazzurro ogni appassionato, un giornale che ci aspetta ogni domenica e ci accompagna nel pre-partita, un torneo internazionale rinvigorito con team e partner di livello assoluto (Figurine Panini, Wyscout, Tuttosport e molto altro), un approccio rivolto ai più piccini con una mascotte che alietasse e conquistasse sorrisi, una serie di operazioni atte a unire e sensibilizzare verso malattie e persone che non hanno per lo più la possibilità di correre su un campo verde come noi, tornei Dravet, iniziative in favore della lotta Fibrosi Cistica e molto altro ancora, il tutto secondo i principi di sostenibilità economica.


Ci tengo a ringraziare sentitamente le proprietà che si sono succedute nel triennio, la dirigenza tutta, i mister e lo staff della prima squadra e del settore giovanile.


Porto nel cuore però ed in maniera indelebile la fiducia che Ornella, per prima, ha riposto nelle mie idee e nella mia impostazione, evoluto poi in un rapporto di amicizia sincera e stima reciproca, senza di lei non sarei stato in grado di proporre tutto questo; uno spazio importante lo ha Pietro, compagno fidato di mille operazioni, professionista esemplare e grande amico ma anche Mattia, Paolo, Luca, Dennis, Nico, Stefania ed Emiliano che hanno contribuito attivamente alle iniziative del reparto.


Ringrazio tutti i tifosi, vero patrimonio della città con la loro passione, che hanno sempre accolto con un sorriso ed una “pacca sulla spalla” ogni iniziativa a tinte biancoazzurre che abbiamo costruito.


Facendo parte della Sanremese ho realizzato un sogno, che fin da bambino mi ha riempito gli occhi di passione, quegli occhi che sono diventati lucidi nel momento in cui ho preso questa decisione e che chissà, un domani magari, possano tornare a vedere nuovamente da “dentro” i colori biancoazzurri.


Sanremese nel cuore.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore