Seconda categoria | domenica 26 maggio 2019 02:00
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Seconda categoria | 16 maggio 2019, 13:53

Panchina, il bilancio di Christian Gastrini fra presente e futuro

"In questi giorni ci riuniremo per definire i programmi futuri. Quest'anno per come si era messa va bene cosi, ma siamo stati la terza miglior difesa e il secondo peggior attacco..."

Alla Panchina non manca la voglia di divertirsi: ecco Balsamo e Gastrini con un improbabile capigliatura alla Fellaini e Klinsmann

Alla Panchina non manca la voglia di divertirsi: ecco Balsamo e Gastrini con un improbabile capigliatura alla Fellaini e Klinsmann

Con Christian Gastrini, vicepresidente e giocatore della Panchina, tracciamo un bilancio della stagione da poco conclusa.

"Siamo contenti per come si erano messe le cose, salvarsi senza playout da dicembre in poi è sempre stato il nostro obiettivo... Sicuramente confidavamo di fare molto meglio, di essere fra le prime 5, almeno in partenza, poi mille problematiche di campo non ci hanno aiutato, sono venuti a mancare tre giocatori fondamentali uno per reparto e non ci siamo più ripresi... Abbiamo finito quartultimi con la seconda difesa del campionato, ma il nostro miglior attaccante Nello Esposito ha fatto 5 gol, a 45 anni... Per fortuna nel finale è rientrato Giacobbe che qualche gol lo ha fatto..."

Obiettivo per l'anno prossimo?

"Prima di tutto dobbiamo tirare le somme per vedere se riusciamo a iscriverci, come accade ogni estate... In società c'è stato un ricambio generazionale, i vecchi si stanno facendo un po' da parte, e per noi è sempre più complicato coinvolgere nuova gente, non immaginavo fosse cosi difficile fare il dirigente... Una volta fugati i dubbi sull'iscrizione, cercheremo di partire subito con un progetto tecnico, io sono da 11 anni alla Panchina, e come sempre sono tutti confermati, chi non resterà sarà per una scelta propria. Cercheremo di svecchiare la rosa, e trovare una punta".

Un giudizio sul campionato?

"La Ciassetta non era forse la più forte in partenza, ma dopo il mercato di dicembre si sono rinforzati e con un Mosto cosi hanno vinto meritatamente, la Riese forse era più squadra, con un Vargiu che assieme a Mosto è stato il miglior giocatore della categoria".

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore