Promozione | mercoledì 19 giugno 2019 22:51
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Promozione | 14 giugno 2019, 15:21

FRANCESCO MAISANO: "Sogno di tornare a giocare in D"

Il difensore del Vallescrivia attende una risposta dalla società e nel frattempo si guarda in giro non nascondendo la voglia di rientrare in categorie superiori

FRANCESCO MAISANO: "Sogno di tornare a giocare in D"

Dopo due stagioni fra Isolese e Vallescrivia, per Francesco Maisano, classe 88, uno dei big del nostro calcio, è arrivato il momento di prendersi una piccola pausa di riflessione.

“Ad oggi sono svincolato, ho ricevuto proposte, so che il Vallescrivia sta cercando altri giocatori, potrei cambiare squadra come restare, tutto è ancora da decidere. Diciamo che dipende dal presidente, ci siamo parlati, attendo una loro risposta”.

Francesco, un tuo bilancio di questo biennio fra Isolese e Vallescrivia?

“Avevamo l'obiettivo di puntare all'Eccellenza in tre anni, il primo anno nonostante tante difficoltà e infortuni siamo riusciti a centrare la Promozione, e con l'ottavo posto di questa stagione abbiamo centrato la parte sinistra della classifica”.

Ormai ti sei re-inventato difensore centrale?

“Da difensore mi diverto, sto imparando tante cose, certo giocare in mezzo al campo mi piace, ma giocando dietro sono migliorato molto, lavorando tanto, ho fatto due belle annate, mi sono trovato bene coi compagni di reparto, e ho marcato attaccanti fortissimi”.

Che tu resti o no al Vallescrivia, ci pare di capire che ti sia tornata la voglia di giocare a certi livelli, dopo due anni in categorie inferiori...

“Ho ancora tanta fame, ho voglia di marcare i migliori attaccanti, ora che vedo più vicina la parte finale della mia carriera non ho nessuna intenzione di fermarmi, cerco di migliorare la tecnica, e sogno di tornare a fare un anno di Serie D”.

L'aver giocato due stagioni fra Prima e Promozione potrebbe averti fatto perdere l'abitudine a calcare certi campi?

“Fisicamente non ho mai patito, non mi sento vecchio, anzi mi sento pronto per una categoria superiore, ho voglia di dare ancora tanto”.

Parli già da ex del Vallescrivia o sbaglio?

“Due anni fa sono stato conquistato dal progetto del presidente Cirri, per il ds Feletti e mister Amirante sono confermato, quindi non è affatto detto che non rimanga...”

Cosa pensi della stagione appena conclusa?

“Non avevo mai fatto la Promozione, siamo partiti male, ma poi abbiamo tenuto un andamento da playoff, siamo sempre stati fra le migliori 4 difese, e verso la fine abbiamo anche segnato di più, direi che si sono poste le basi per il futuro. L'Ospedaletti è stata in testa dalla prima all'ultima, il suo successo è meritatissimo. Sono contento per la Sestrese, che ha riportato tanto entusiasmo al Piccardo, e sono contento per Akkari, ragazzo di Sestri come me, che ha limato certi difetti caratteriali, ed in campo è un esempio per tutti. Anche se contro di noi non ha segnato né all'andata né al ritorno...”


Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore