PALLANUOTO | mercoledì 17 luglio 2019 18:49
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

PALLANUOTO | 19 giugno 2019, 11:58

Pallanuoto: Firenze-Locatelli 11-8

Una Locatelli irriconoscibile rispetto alla squadra che ha vinto con grande autorità gara 1 lascia a Firenze l'intera posta in palio e rimanda a gara 3 le proprie chance di salvezza nel campionato di A.

Firenze Pallanuoto-U.S.Luca Locatelli Genova 11-8

(4-1; 1-3; 3-1; 3-3)

Firenze PN: Pellegrino, Capaccioli 1, Curandai, Ferrini, Merli 2, Calonaci 1, Baldi C. 1, Azzini 1, Baldi G. 1, Nardi, Rocca, Baldini, Scali 4. 

All.: Marta Colaiocco.

 

US Locatelli: Benvenuto, Figari 4, Donato, Tedesco 1, Ravenna, Drago, Rossi 2, Nucifora 1, Cabona, De Laurentiis, Ciccione, Isetta, Bianco.

All.: Stefano Carbone

Arbitri: Nicolai, Polimeni

Una Locatelli irriconoscibile rispetto alla squadra che ha vinto con grande  autorità gara 1 lascia a Firenze l'intera posta in palio e rimanda a gara 3 le proprie chance di salvezza nel campionato di A.

Inizio subito critico per le ragazze di Carbone, con Benedetta Cabona che ne combina due grosse nei primi dieci secondi della partita, prima seguendo con leggerezza la compagna Silvia FIgari e vanificandone lo scatto vincente sulla palla al centro, poi chiudendo in ritardo su una avversaria meritandosi così una espulsione temporanea che Firenze prontamente trasforma.A nulla vale la bella rete della Figari che porta al temporaneo pareggio, perchè Firenze, senza neppure troppe difficoltà, segna tre reti in sequenza con le quali chiude il primo (e decisivo) tempo sul 4-1. La ripresa inizia sulla falsariga della sciagurata prima frazione, Firenze raggiunge il massimo vantaggio, ma a questo punto la Locatelli reagisce e recupera quasi tutto lo svantaggio con la rete della giovanissima (classe 2005) Irene Rossi che va ad inframmezzare due reti di capitan Silvia Figari (deliziosa la seconda, quella del 5-4, su assist molto coraggioso di  Vittoria Ravenna, in pratica una conclusione al volo dal centro!! Si va al riposo di metà gara con la Locatelli perfettamente rientrata in partita e l'inerzia psicologica dalla propria parte, ma ci pensa un imbarazzante Polimeni a togliere le castagne dal fuoco al Firenze. Prima ignorando un clamoroso fallo del centro su Irene Rossi, poi espellendo la stessa e consentendo alle toscane di allungare nuovamente e poi regalando letteralmente la rete del +3 con Cabona che porta la controfuga e la sua diretta avversaria che  prima le nuota sulla schiena per una espulsione netta che non viene fischiata ed anzi, l'ineffabile direttore di gara consente alla toscana di prendersi anche la palla ed involarsi solitaria per il +3 che sarà anche il vantaggio definitivo per Firenze,da questo momento in avanti infatti verranno segnate 3 reti per parte, e, doppietta di Rossi a parte, non accade nulla di eclatante fino alla fine. 1-1 e tutto rimandato a gara 3 alla Sciorba, domenica prossima, alla Locatelli resta il non trascurabile vantaggio del fattore campo, conquistato in virtù di una miglior classifica in campionato, ma ci vorrà una prestazione migliore di quella odierna per raggiungere l'agognata e meritata salvezza. Forza lontre!!! 

Commento del tecnico della Locatelli Genova, Stefano Carbone: "Certamente abbiamo meritato di perdere, anche più di quanto Firenze abbia meritato di vincere. Del resto in settimana abbiamo avuto tanti e tali accadimenti che era facilmente immaginabile per me che non potessimo essere al top. Se aggiungiamo alcuni episodi, diciamo così, sfortunati, il quadro è completo. A Genova, di sicuro, saremo in grado di dare il meglio. Farlo sta solo a noi, è nelle nostre mani, come il destino questo campionato, del quale vado molto fiero, viste anche le premesse. E domenica avremo il  nostro "esame di maturità", anche se per molte delle mie atlete quello vero è ancora lontano. "

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore