Prima categoria | mercoledì 18 settembre 2019 11:07
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Prima categoria | 10 settembre 2019, 19:12

MIGNANEGO Il ds Pedemonte è sicuro: "Ci sono tutte le condizioni per fare una stagione importante"

Il direttore sportivo della società genovese scommette su due nomi: "Mi aspetto tanto da Giuliana e Cambiaso". E su mister Verardo: "Ha voglia di riscatto e tante idee"

MIGNANEGO Il ds Pedemonte è sicuro: "Ci sono tutte le condizioni per fare una stagione importante"

Il bilancio della Coppa Liguria dice una vittoria e una sconfitta per il Mignanego, ma al di là dei risultati delle prime uscite, c'è grande entusiasmo in casa della società del presidente Valle.

Col ds Mauro Pedemonte analizziamo questo avvio di stagione:

“Nei nostri progetti rimane il passaggio del turno, in quanto la Coppa rimane un obiettivo parallelo al campionato, per noi è molto dura, ma non è detto che il Mura Angeli non possa battere il San Cipriano... Oltre alla bella vittoria contro il Mura, la stessa prestazione nostra contro il Sanci è stata più che buona, non dimentichiamo che il San Cipriano è squadra di grande qualità. Ma per loro vincere sul campo del Mura Angeli non sarà facile, insomma noi ci crediamo ancora”.

“Abbiamo fatto 15 giorni di preparazione -continua Pedemonte- e dobbiamo dare il tempo ai ragazzi di capire cosa chiede loro mister Verardo”.

Un giudizio sul campionato che sta per iniziare. Che idea ti sei fatto del girone?

“Il calcio d'agosto conta relativamente, ma i primi risultati rispecchiano le aspettative. La Voltrese parte un gradino sopra tutti, dietro ci siamo anche noi, con Bargagli, Caderissi, Anpi. Non è detto però che chi parte come favorito vinca il campionato, l'anno scorso il Marassi doveva ammazzare il campionato ma non lo ha fatto. E poi ci sarà qualche sorpresa durante la stagione, ad esempio il San Quirico”.

Un commento al vostro mercato?

“Siamo soddisfatti della squadra costruita, Verardo sta facendo molto bene, i ragazzi sono tanti, sono 25 in rosa, c'è un cambio per ogni reparto, li consideriamo tutti titolari. Dopo la retrocessione dello scorso anno abbiamo scongiurato il rischio di un'ulteriore caduta, ci siamo ricompattati come società e abbiamo ricostruito la squadra”.

E' nuovo anche il mister, un giudizio su di lui?

“Diego Verardo ha tante idee, se riuscirà a trasferirle ai ragazzi, faremo molto bene. Diego ha voglia di riscatto, ci sono tutte le condizioni per fare una stagione importante”.

Su chi scommetteresti dei tuoi ragazzi?

“Dico due nomi su tutti, Giuliana e Cambiaso, due centrocampisti, due giovani di grande qualità. E poi mi aspetto tanto dagli attaccanti, Lipardi, Rebora e Sardu”.


Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore