Promozione | sabato 19 ottobre 2019 17:13
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Promozione | 16 settembre 2019, 13:10

SESTRESE-LEGINO Il disappunto di Schiazza: "Non vorremmo essere i primi a ripetere una partita per errore tecnico"

Il mister verdestellato commenta l'episodio accaduto nel finale del match di ieri

SESTRESE-LEGINO Il disappunto di Schiazza: "Non vorremmo essere i primi a ripetere una partita per errore tecnico"

Anche Corrado Schiazza, tecnico della Sestrese, commenta l'episodio del finale di gara con il Legino, per il quale la società ospite starebbe meditando il ricorso per errore tecnico.

"Allora, partiamo dal presupposto che gli schiaffetti se li sono dati entrambi, il  nostro e il loro giocatore insieme, solo che il loro giocatore è finito per terra. A quel punto non si è capito più niente, la verità la sanno solo il guardalinee, l'arbitro e i giocatori che si trovavano li in quel momento. Rigore non poteva esserci perchè il gioco era fermo in quanto era già stato segnalato il fuorigioco a nostro favore. Il nostro giocatore è stato molto ingenuo, ma questa era una partita che meritavamo di vincere e a tre minuti dalla fine stavamo ancora vincendo".

In effetti il regolamento dice che "Quando un giocatore commette un fallo su un avversario con la palla lontana, va fischiata la punizione o il rigore a seconda del punto in cui il fallo viene commesso, a prescindere da dove in quel momento il pallone si trovi. Inoltre è prevista la sanzione disciplinare del giallo o del rosso. Ma quando il fallo viene commesso a gioco fermo, c' è soltanto la sanzione disciplinare e non la punizione o il rigore, proprio perché il gioco è fermo. In quel momento, quindi, non c' è partita dal punto di vista tecnico".

Quindi, secondo quello che dice Schiazza, l'espulsione di Bisio non avrebbe dovuto comportare il rigore per il Legino proprio perchè l'arbitro aveva ravvisato un fuorigioco e il gioco era fermo.

"Io e Zamana siamo stati gli unici ad aver vinto un campionato e ad essere stati poi estromessi ai playoff ai tempi del Castagna, gli unici ad aver visto sospesa una partita che vincevamo all'83' per infortunio all'arbitro mentre oggi il regolamento è cambiato, non vorremmo essere i primi a subire anche una ripetizione della partita perchè l'arbitro ammette un errore tecnico che, comunque, a mio parere non c'è stato!".


 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore