PALLANUOTO | giovedì 21 novembre 2019 09:34
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

PALLANUOTO | 10 novembre 2019, 21:46

Pallanuoto A1 / L'Iren Genova QUintousupera 16-10 il Circolo Canottieri Napoli

Finisce con sei gol di scarto (16-10) la sfida fra Iren Genova Quinto e Circolo Canottieri Napoli, valida per la sesta giornata del campionato nazionale di serie A1.

Pallanuoto A1 / L'Iren Genova QUintousupera 16-10 il Circolo Canottieri Napoli

IREN GENOVA QUINTO-CC NAPOLI 16-10
IREN GENOVA QUINTO:
 Pellegrini, M. Perongini, Fracas 1, Mugnaini 1, Giorgetti 5, Lindhout 4, Gavazzi 1, Guidi, Tabbiani, Bittarello 1, Gitto, Amelio 3, Valle. All. Luccianti
CC NAPOLI: Altomare, Zizza, Di Costanzo, Baldi, Confuorto, Cerchiara 2, Massa, Patterson, Halajian 3, Mutariello 1, Borrelli 2, Esposito 2, Vassallo. All. Andre’
Arbitri: Ercoli e Nicolosi
Note: Parziali: 2-2 5-2 4-1 5-5 In porta per Iren Genova Quinto Valle dal quarto tempo. Usciti per limite di falli: Borrelli (CC Napoli) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Quinto 7/9, CC Napoli 5/8 Spettatori: 350

Finisce con sei gol di scarto (16-10) la sfida fra Iren Genova Quinto Circolo Canottieri Napoli, valida per la sesta giornata del campionato nazionale di serie A1. Una partita che, fatta eccezione per il primo tempo, di fatto non è mai stata in discussione, con i biancorossi bravi a mantenere sempre il giusto margine di vantaggio grazie alle perle di Giorgetti, Lindhout e Amelio. E così nel quarto tempo c’è stato spazio per l’esordio in serie A1 di due giovani del vivaio come il portiere Valle e Perongini, che nel finale ha sfiorato la rete.

La partita poi è scivolata via bene, ma da metà gara in poi. All’inizio la Canottieri ci ha messo in difficoltà, ha risposto colpo su colpo, è andata in vantaggio. Ulteriore dimostrazione di come tutte le partite siano difficili e nascondano le loro insidie. I ragazzi sono stati bravi, abbiamo fatto qualche errore su cui dobbiamo ancora lavorare ma nel complesso non posso che essere soddisfatto“, il commento del tecnico Gabriele Luccianti.

Foto di Paolo Zeggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore