Seconda categoria | domenica 26 gennaio 2020 00:25
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Seconda categoria | 19 novembre 2019, 10:26

BUON COMPLEANNO E 10 DOMANDE A... ANDREA BERGAMINO!

Il centrocampista e capitano del Carignano oggi compie 30 anni e festeggia... rispondendo alle nostre 10 domande

BUON COMPLEANNO E 10 DOMANDE A... ANDREA BERGAMINO!

Ciao ANDREA, 10 domande per il tuo compleanno per www.settimanasport.com


1 Tanti auguri, come festeggerai oggi?

Grazie per gli auguri! Essendo serata di allenamento, starò al campo con la squadra per poi dedicare il weekend ai festeggiamenti in famiglia.


2 Che regalo chiederesti alla tua squadra?

Sabato abbiamo una partita importante contro una delle corazzate del campionato: se dovessi chiedere un regalo di compleanno ai miei compagni direi senz’altro di giocare spensierati e senza complessi d’inferiorità, come stiamo facendo da inizio anno su tutti i campi. Sarebbe super fare dei punti!


3 Dammi un giudizio sul campionato della tua squadra finora?

Finora direi assolutamente positivo, anche se probabilmente ci manca qualche punto rispetto a quanto abbiamo fatto vedere sul campo. A breve recupereremo i tanti infortunati e spero potremo crescere ancora, senza trascurare quello che secondo me deve essere il vero obiettivo: farci rispettare in tutte le partite e su tutti i campi, chiudendo la stagione senza rimpianti. Non dico altro per scaramanzia: come ripetiamo spesso tra “senatori” … tacere e aspettare!


4 Un passo indietro: nella tua carriera più ricordi, rimorsi o rimpianti?

Sicuramente più ricordi! Dagli esordi in prima squadra, all’esperienza in una squadra speciale come il San Desiderio, fino all’opportunità di raggiungere il Carignano e un gruppo di persone (giocatori e dirigenti) a cui mi legano tantissimi ricordi e un percorso di crescita comune. Ricordo con grande affetto tutti i compagni di questa avventura, molti dei quali colloco tra i miei migliori amici nella vita.


5 Fra 10 anni dove ti vedi: sempre sul campo, e in che ruolo?

Detto tra noi, spero di essere ancora in grado di stare in campo, anche se non sarà facile conciliare il calcio con il lavoro e la vita personale. Sono comunque abbastanza certo che una volta appese le scarpe al chiodo non resterò nell’ambiente: non mi è mai piaciuto stare fuori e vedere giocare gli altri…


6 Cosa non rifaresti nel tuo percorso calcistico se potessi ritornare indietro?

Sono sincero, non ho grossi rimpianti: se ripenso ai miei inizi, credo che nemmeno io mi sarei immaginato di coltivare questa passione per così lungo tempo. Ho sempre vissuto il calcio come un momento fondamentale di svago e amicizia, che mi dato insegnamenti preziosi anche nella vita di tutti i giorni: tanto mi basta.


7 Aggiungi o togli una regola al calcio: cosa sceglieresti?

Eliminerei due regole, in realtà più da spettatore di grandi competizioni che da “praticante”: tempi supplementari (che trovo spesso un prolungamento di agonia delle squadre, dominate dalla paura di perdere) e la regola per cui il gol in trasferta vale doppio a parità di punteggio tra le gare di andata e ritorno.


8 Diventi presidente di una squadra dilettantistica: a chi la faresti allenare e che colori sceglieresti?

Non voglio fare uno sgarbo a nessuno dei miei allenatori, per cui ti dirò che darei le redini della squadra a Gabriel Manca, mio ex compagno di Carignano e di tornei estivi; in queste ultime occasioni, si è sempre autodefinito “stratega” mostrando il giusto tasso di agitazione e idee interessanti . Per il colore, risposta facile: rossoblù!


9 Un calciatore di serie A per amicizia viene a giocare nella tua squadra: chi vorresti che fosse?

Visto che ci manca un vice-Canessa (giocatore incredibile), ti direi un centravanti d’area alla Pavoletti o Piatek, che per caratteristiche ci manca. Così i cross liftati di Giometti sarebbero in cassaforte.


10 Genoano, sampdoriano o.... un giudizio sul momento della tua squadra del cuore?

Genoa, una passione che per me è anche tradizione familiare. Purtroppo, siamo ormai abituati a vedere sempre lo stesso campionato da molti anni; speriamo quindi di portare nuovamente a casa la pelle … fino al prossimo giro di mercato!

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore