/ Prima categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Prima categoria | 30 marzo 2018, 17:12

Andrea Bertulessi, un recupero record

Determinante l'aiuto di Paolo Tenconi e del suo studio: il portiere del San Gottardo era stato operato a dicembre al crociato, e dopo 3 mesi è già in campo!

Andrea Bertulessi, un recupero record

Andrea Bertulessi è rientrato fra i pali a tempo di record. Operato a dicembre, il portiere del San Gottardo a marzo ha già ripreso il suo posto. Ecco come ha fatto.

"Mi sono infortunato in campo a fine estate e ho continuato a giocare comunque fino a metà dicembre quando mi sono deciso a fare l'operazione. Mi sono rivolto immediatamente a Paolo Tenconi che mi era stato consigliato dal mio mister Gullo, e che mi ha fatto subito una gran bella impressione! Abbiamo iniziato insieme un programma intensivo di potenziamento muscolare e recupero di propriocettiva abbinato a terapia antinfiammatoria come tecar e laser. Mi ha rimesso a nuovo!!! E in neanche un mese dall'intervento ero già in campo a correre. Volevo riniziare subito, avevo proprio voglia di riprendermi e di mettermi alle spalle l'intervento. Ho continuato a bruciare tappe fino a che tre settimane fa (a esattamente 2 mesi dall'intervento) sono risceso in campo a giocare... Ero contentissimo! E ho fatto bene! Il ginocchio e'come se non avessi neanche avuto l'infortunio! Devo tutto al chirurgo (Dottor Abello), a Paolo Tenconi, e soprattutto alla mia grande passione per il calcio che non mi ha fatto mollare nonostante le difficoltà".

Paolo Tenconi ci racconta come ha fatto ad aiutare Andrea Bertulessi a recuperare cosi velocemente:

Per quanto riguarda al recupero così veloce di Andrea... In questi ultimi anni i tempi per il Return to play, dopo intervento al Legamento Crociato Anteriore, si sono ridotti... Con questo non vuol dire che l’atleta sia definitivamente guarito... Sicuramente pronto ma non Guarito... bisogna sempre fare i conti con la guarigione biologica (la vera guarigione) che ha bisogno di circa 9/10 mesi. Se devo indicare cosa ha permesso ad Andrea di recuperare così in fretta direi: intervento chirurgico perfetto, preparazione all’intervento ottimale, ottima risposta fisiologica al programma riabilitativo ma soprattutto grande voglia di rientrare. Bravo Andrea penso tu abbia stabilito un piccolo record personale (90 gg dall’intervento) e se poi lo paragoniamo ai 112 gg di Perin... direi soddisfazione per tutti noi....

PDP

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore