/ Promozione
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Promozione | 28 novembre 2019, 14:59

LEGINO Il ds Massimo Mendicino commenta la stagione fra prima squadra e settore giovanile

"Ci piacerebbe puntare ai playoff ma senza assilli. Siamo felicissimi per le nostre quattro squadre giovanili approdate ai regionali. Girgenti è giovane e ha margini di crescita. In campionato mi è piaciuta molto la Sestrese"

LEGINO Il ds Massimo Mendicino commenta la stagione fra prima squadra e settore giovanile

Massimo Mendicino, da DS sei soddisfatto del tuo Legino dopo queste prime 10 giornate?

"Il rammarico più grosso è non aver mai potuto giocare con la squadra "titolare", fra infortuni ed espulsioni il mister non è mai riuscito a giocare con gli 11 che aveva in mente, senza nulla togliere a chi ha dimostrato di essere all'altezza in queste prime 10 partite".

Quale obiettivo avete per il vostro campionato?

"Negli ultimi due anni siamo arrivati vicino ai playoff, ci piacerebbe quest'anno provarci fino all'ultimo, non è un obiettivo tassativo ma saremmo contenti di raggiungerlo".

Avete mai pensato realmente all'Eccellenza?

"Credo che la Promozione sia il campionato che oggi ci meritiamo, chiaro che arrivare in Eccellenza sarebbe un risultato prestigioso anche se per ora non è nei nostri obiettivi. Pensiamo a giocarci tutte le partite per vincere, chiaro che poi parla il campo".

Il vostro settore giovanile vi dà grosse soddisfazioni:

"Il nostro è il settore giovanile che ha lanciato El Shaarawy, che io ho avuto il piacere di allenare nei Pulcini. Spero che in futuro ci siano altri campioni lanciati dalla nostra società, per tutti i nostri ragazzi l'obiettivo è arrivare a debuttare in prima squadra, dove oggi abbiamo 3 0 4 ragazzi davvero validi che oggi giocano stabilmente. Magari qualcuno di loro potesse arrivare al professionismo! Intanto siamo molto contenti che 4 nostre squadre si siano qualificate ai regionali, un risultato eccezionale per una società come la nostra".

Cosa mi dici del vostro mister?

"Davide Girgenti è un mister molto preparato, molto preciso, è solo il secondo anno che allena, ha ampi margini di crescita". 

Dal tuo punto di vista, cosa ti aspetti dal futuro a Legino?

"Questo è il mio secondo anno a Legino, in precedenza avevo sempre fatto settore giovanile, 5 anni alla Veloce e 5 anni al Vado. Si tratta di un impegno diverso, coi giovani si cerca di farli crescere, coi grandi il lavoro è più legato al risultato e agli obiettivi della prima squadra. Ringrazio il presidente Carella e Fabio Tobia per l'opportunità che mi hanno dato, qui mi trovo molto bene, sarei ben contento di rimanere in questa realtà a lungo".

Chi vincerà il campionato di Promozione?

"In campionato ho visto giocare la Sestrese, con cui abbiamo già giocato due volte per via della ripetizione della partita, il Taggia non l'abbiamo ancora incontrato per l'allerta meteo. Devo dire che la Sestrese mi è piaciuta tanto, gioca molto ben con due grandi attaccanti come Akkari e Anselmo, un giocatore che stimo tantissimo e che può fare davvero la differenza".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore