/ Altri sport
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Altri sport | 07 febbraio 2020, 00:12

Padel: quasi come il tennis

Padel: quasi come il tennis

Tutti conoscono il tennis, uno degli sport più praticati e più amati. Da qualche anno c’è però un altro sport, chiamato padel, che occupa campi simili a quelli da tennis, ma più piccoli. Si tratta di una versione particolare di tennis, che si gioca con delle racchette del tutto originali, con manico corto e facili da maneggiare. Un’ottima idea per tutti coloro che vogliono mantenersi in forma divertendosi.

Le regole del Padel
A vederlo sembra per molti versi simile al tennis, le differenze sono però sostanziali. La prima riguarda il campo, che è ben più piccolo e che comprende anche le pareti laterali: se la palla rimbalza, dopo aver toccato il campo, è ancora in gioco. Il creatore di questo sport stava infatti cercando di sfruttare un cortile interno della sua villa per giocare a tennis; visto che le alte mura che cingevano il cortile impedivano di far uscire la palla, il fantasioso messicano ha deciso di cambiare le regole del gioco. Oggi nei campi di padel spesso le pareti sono in vetro, questo permette agli spettatori di godere al meglio dell’azione di gioco. Inoltre i giocatori hanno la possibilità di uscire dal campo nel caso in cui la palla rimbalzi superando le pareti, alte circa 3 metri, per ribatterla in campo.

Come si fa punto
La palla in battuta non può essere respinta con una volée, altrimenti un punto va agli avversari; proprio come nel tennis se la palla fa due rimbalzi sul terreno dalla propria parte del campo, il punto va agli avversari. Esistono poi regole originali, che prendono in considerazione le pareti esterne al campo. Se la palla tocca il giocatore il punto va agli avversari; se colpisce al volo una parte qualsiasi della parete del campo avversario, si perde il punto. Lo stesso avviene se entrambi i giocatori della stessa squadra colpiscono la palla simultaneamente, o se lo fanno più di una volta. Per quanto riguarda invece le pareti del proprio campo, le si può colpire per far superare la rete alla palla, inviandola nel campo avversario. Il risultato di tali regole è un gioco veloce e molto divertente, che appassiona già in tanti.

L’attrezzatura per giocare a padel
Chi desidera giocare a padel deve avere a disposizione un campo e le classiche racchette. Si tratta di racchette in legno, prive di incordatura; al suo posto c’è un insieme di piccoli forellini. Le racchette devono essere munite di un laccio, non elastico, per assicurarle al polso in modo da non farle cadere accidentalmente. Serve poi un buon paio di scarpe da padel; si tratta di calzature che garantiscano il corretto grip su ogni terreno, pur permettendo un ottima capacità e rapidità di movimento. Questo evita favorire infortuni durante gli spostamenti, che spesso sono rapidi e frenetici. Anche le palle per il padel sono particolari, anche se potrebbero sembrare palle da tennis; sono invece meno “gonfie”, in modo da risultare leggermente più morbide e da rallentare leggermente il gioco. I campi da padel sono sempre più diffusi in Italia, non è quindi difficile trovarne uno vicino a casa.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore