LA DIRETTA CON ABBATUCCOLO, MINASSO E VERNAZZA

ALTRI SPORT | martedì 02 giugno 2020 20:02
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

ALTRI SPORT | 15 marzo 2020, 20:54

SUBBUTEO Stefano Timossi e una folle passione: "Adesso che il Virus ci costringe a casa, gioco da solo!"

Il dirigente dell'Atletico San Salvatore ci racconta quanto ama il calcio a punta di dito!

SUBBUTEO Stefano Timossi e una folle passione: "Adesso che il Virus ci costringe a casa, gioco da solo!"

Il gioco del Subbuteo nacque in Gran Bretagna nel 1947 da un'idea dell'ornitologo Peter Adolph, che riprendeva, però, quella di un gioco già esistente dagli anni trenta, il New Footy , creato da W.L. Keelings.

Originariamente Adolph avrebbe voluto chiamare il gioco The Hobby ; il termine in inglese significa "passatempo", ma designa anche una specie di falco diffuso in Europa, il lodolaio.

Dal momento che il termine "Hobby", secondo l'Ufficio Brevetti inglese, non era registrabile, l'inventore del gioco prese in prestito parte del nome scientifico: quello di Falco subbuteo.

A partire dai primi anni Settanta la Waddington, produttrice britannica del Subbuteo, organizzò delle competizioni internazionali dedicate al gioco in punta di dito 

Stefano Timossi, dirigente dell'Atletico San Salvatore e appassionato di calcio di vecchia data, ci racconta:

"Ho 48 anni gioco a Subbuteo da quando ho 6 anni e non ho praticamente quasi mai smesso, infatti ci gioco ancora almeno una volta alla settimana...con amici Attualmente ho alcune squadre di cui le più “antiche” HW (heavyweight) ed anche le più moderne LW (lightweight)...

Il mio rammarico è che quando ero bambino ne avrò avute molte molte di più ma le ho distrutte con la mia irruenza...purtroppo...

Come dicevo una volta alla settimana più o meno mi diverto ancora con amici e mi diverto a dipingere sia squadre che a ricostruire degli stadi in miniatura...come passatempo".

Il gioco del Subbuteo che successivamente alla Waddington è stato poi importato in Italia dalla famiglia Parodi di Manesseno in provincia di Genova appassiona ancora tantissime persone.

"Nel nostro territorio il Subbuteo conta tre “poli” (FORUM) -continua Timossi- io appartengo a quello OLD....e gioco in un club di Genova (Levante) dopo tanti anni di militanza con i ragazzi Chiavaresi. Si organizzano Eventi /tornei/Meeting anche per beneficenza come ad esempio per le vittime del Ponte Morandi (Memorial Gio M.) ma anche ultimamente prima che dilagasse in modo esponenziale questo brutto Virus...ho partecipato ad un evento solidale in favore di una scuola Materna della  val Fontanabuona. Il torneo a squadre (dilettantistiche locali) fedelmente riprodotte è stata una bellissima festa con appassionati/amici ed è giunto alla 6° Edizione".

"Adesso che le disposizioni di legge ci costringono GIUSTAMENTE a stare in casa per contenere questa GRAVE pandemia e grazie ad un idea di un utente del Forum old - continua Timossi- si è deciso di organizzare un Torneo/Campionato nei quali NOI partecipanti rimaniamo CHIUSI in casa ma “torniamo ad essere un po' bambini” quando in mancanza di amichetti si giocava da soli, infatti questa iniziativa a cui hanno aderito una quarantina di utenti regolarmente registrati sul forum prevede la disputa di un intera stagione della lega “I solitari del(la) Corona” . IL MEGA CAMPIONATO si chiama Coppa dell'Incoronata vi partecipano 40 persone me compreso. Inizio come da copione alle 14.30. Una domenica diversa ... insomma una bellissima iniziativa che ci ha fatto svagare la testa e la mente e dimenticare per un paio d'ore gli ultimi e tristi avvenimenti che stanno preoccupando l'Italia e tutto il mondo intero. W Subbuteo  che è SOLO un FANTASTICO GIOCO e soprattutto....(non è ne uno sport )"...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore