/ Prima categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Prima categoria | 02 luglio 2020, 00:18

CITTA' DI COGOLETO Ermano Carrea si presenta: "Non credevo che qualcuno nel calcio si ricordasse ancora di me"

Il nuovo direttore tecnico rifugge le banalità: "Con Nucci e Travi è bastato un attimo per mettersi d'accordo, non dobbiamo nè vincere il campionato nè giocare come il Barcellona, ma solo divertirci"

CITTA' DI COGOLETO Ermano Carrea si presenta: "Non credevo che qualcuno nel calcio si ricordasse ancora di me"

Ermano Carrea rientra dalla porta di servizio nel mondo del calcio, e lo fa accettando l'improvvisa proposta del Cogoleto di Claudio Nucci e Francesco Travi e del presidente Carlo Schelotto.

"Una sorpresa questa chiamata, non mi aspettavo che qualcuno nel calcio avesse intenzione di lavorare ancora con me, per giunta con un ruolo che fosse diverso dall'allenatore. Non me lo aspettavo davvero, e questa chiamata è stata molto gratificante. Parlando con Claudio e Francesco, che conosco da tanti anni avendo giocato insieme, ho subito capito di cosa avevano bisogno che io facessi. Spero di mantenere le loro aspettative, è stato facile darsi subito una stretta di mano". 

"Mi avevano proposto anche un altro ruolo che per ragioni di tempo non avrei potuto ricoprire -aggiunge Carrea- spero di essere all'altezza e che siano contenti di quello che potrò fare. Le sensazioni di oggi sono positive ma le banalità le lascio agli altri: speriamo di fare una buona squadra, di divertirci, di creare un bel gruppo di persone che abbiano piacere di stare insieme in un ambiente positivo".

"Non dobbiamo vincere il campionato nè giocare come il Barcellona -conclude Carrea- dovremo solo essere bravi a stimolare i nostri giocatori non con il denaro ma sotto altri aspetti".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore