/ Terza categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Terza categoria | 23 luglio 2020, 18:23

SAN GIOVANNI BATTISTA L'entusiasmo di Pierluigi Barbieri

Il mister dopo un anno di transizione vorrebbe disputare una stagione da protagonisti in Terza o far bene anche in Seconda in caso di ripescaggio

SAN GIOVANNI BATTISTA L'entusiasmo di Pierluigi Barbieri

Pierluigi Barbieri, mister del San Giovanni Battista, è davvero entusiasta. Dopo l'arrivo in società come DS di Paolo Migliardo, sta nascendo una squadra molto interessante.


“Ho convinto io a venire con noi Paolo Migliardo, sta facendo un gran lavoro sul mercato, speriamo davvero di far bene l'anno prossimo. Logico che se fossimo ripescati in Seconda sarebbe tanto di guadagnato, perchè in Seconda ci sarebbero più persone che verrebbero volentieri con noi, ma ora come ora proviamo a prepararci per fare una buona Terza”.


Un bilancio del tuo primo anno al San Giovanni?


“L'anno scorso fui chiamato all'improvviso per salvare il San Giovanni e tenerlo in vita come prima squadra. Essendo di Sestri ho accettato volentieri. Il vicepresidente Carlo Berrino ha costruito la squadra e io sono arrivato in extremis. Non abbiamo fatto benissimo ma almeno abbiamo costruito qualcosa. Quest'anno ho chiesto un po' di autonomia per costruire la nuova squadra e sono felice dell'arrivo di Migliardo, un amico e un uomo di grande esperienza che mi darà una grossa mano: conosce tante persone e può arrivare a ragazzi di categoria superiore che senza di lui non verrebbero da noi. Abbisamo un buon settore giovanile, stiamo anche pensando a una Juniores che completerebbe l'ultimo tassello mancante, insomma abbiamo ottime prospettive”.


Quali sono i tuoi obiettivi?


“Per prima cosa vorrei convincere a tornare a giocare mio figlio Simone, classe 98, che ha giocato in passato fra Bolzanetese, Pontedecimo e San Cipriano. Quanto alla squadra, se giochiamo in Terza l'obiettivo sarà salire di categoria anche se non è mai facile, se saremo in Seconda cercheremo comunque di fare bene”.


Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore