/ Promozione
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Promozione | 09 agosto 2020, 21:45

SERRA RICCO' Il ds Nodari mette le mani avanti: "Per noi è l'anno zero"

Il dirigente gialloblù entusiasta della nuova avventura: "Sono arrivato in una realtà favolosa, questa non è una semplice società ma è tutto organizzato come fosse un'azienda"

Il ds Nodari con il presidente Pelizzoli e tre dei nuovi acquisti

Il ds Nodari con il presidente Pelizzoli e tre dei nuovi acquisti

Con Francesco Nodari, nuovo ds del Serra Riccò, facciamo il punto sul mercato e sulla composizione dei due gironi di Promozione.

"Sicuramente per noi è l'anno zero. In molti ci candidano come una delle outsiders ma io faccio un passo indietro. Per noi è davvero l'anno zero. Il Serra di quest'anno è un mix tra Marassi e Serra ricco della passata stagione. La squadra è forte ed il mister è forte, tra guida tecnica e rosa allestita era difficile far meglio. Direi che il mercato è chiuso, la rosa e ampia, ma sapete meglio di me che "mai direi mai", ho due presidenti davvero ambiziosi".

Cosa pensi del girone A?

"Vedendo le rose allestite a parer mio quest'anno l'asticella si è alzata parecchio. Il Taggia confermando in blocco la squadra della passata stagione ed avendo aggiunto 3-4 tasselli davvero importanti é la candidata numero uno all'Eccellenza, contando anche la Golfo Dianese e senza dimenticare la Praese di Carletti e Akkari che tra mister e bomber ha 5 punti in più".

Il girone B invece come ti sembra?

"Il girone B lo vedo con due squadre sopra tutte: una è il Golfo Paradiso, hanno preso Mosto, Zucca e Busi, tre giocatori davvero forti, e l'altra è la Goliardica. Quest'ultima il miglior acquisto l'ha fatto in panchina. Andrea Di Somma una squadra da 6 la porta a valere 7.5. Si è portato i suoi soldati fedeli come Raiola e De Mattei  Io la colloco sopra a tutte perché so cosa può dare Andrea a una squadra".

Solita domanda: che differenze trovi fra i due gironi?

"Come sempre il girone A sarà più facile per chi lotta per la salvezza e davvero più tosto perché vuole vincere. Non sappiamo ancora che girone faremo, noi come Vallescrivia e Via del'Acciaio non sappiamo mai quale sarà il nostro girone fino alla fine".

Come ti stai trovando a Serra Riccò?

"Per quanto concerne Serra Riccò è una realtà favolosa, non è una semplice società ma è tutto organizzato come fosse un'azienda. Da Pelizzoli ai due fratelli Parodi, passando per Mantovani, è tutto molto bello. Speriamo di far parlare presto il campo".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore