/ Serie D
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Serie D | 16 settembre 2020, 17:48

SANREMESE Il dg Pino Fava commenta il girone: "C'è cauto ottimismo. Legnano favorito, noi fra le outsider"

Il direttore generale fa un appello alla città: "Ci aspettiamo una buona risposta dalla campagna abbonamenti. Imperia? Una partita come le altre, ma molto sentita dalla piazza, dove i valori si azzerano"

SANREMESE Il dg Pino Fava commenta il girone: "C'è cauto ottimismo. Legnano favorito, noi fra le outsider"

LA NOSTRA INTERVISTA

Con Pino Fava, dg della Sanremese, commentiamo l'uscita dei gironi di Serie D:

“Visto che partiamo con una penalizzazione di meno 2, è interessante avere 12 punti in più a disposizione per recuperare il gap iniziale. Inziando la stagione in ritardo ci saranno diversi turni infrasettimanali, sarà molto importante aver fatto una buona preparazione estiva, riteniamo di aver allestito una rosa idonea con ricambi all'altezza”.

“Ringrazio la proprietà, nei nomi di Del Gratta e Miani, per essere rimasta al proprio posto, grazie al budget fornito abbiamo fatto un mercato intelligente, e dalle prime uscite abbiamo avuto segnali incoraggianti, la squadra è competitiva, nessun gol subito in amichevole, c'è cauto ottimismo, siamo convinti di fare una buona stagione”.

“La favorita potrebbe essere il Legnano che pare avere qualcosa in più delle altre, poi ci sarà un gruppo di outisder, in cui ci possiamo stare noi, Caronnese, Casale, Varese. Sarà un campionato all'insegna dell'equilibrio, ci saranno tante battaglie, con piazze con tifoserie importanti, insomma un girone interessante. E' stato importante evitare squadroni come Seregno e Prato”.

“Mister Bifini sta lavorando bene, c'è armonia e serietà nello spogliatoio, si inizia a vedere la sua mano, la squadra è compatta, corta, solida, rischia pochissimo dietro, il mister dice che se non prendiamo gol noi davanti prima o poi lo facciamo. Stiamo sviluppando un buon gioco”.

“Il derby con l'Imperia? Intanto mi spiace non ci sia il derby col Savona, per quanto riguarda l'Imperia la reputo una partita come le altre, ma certamente per la tifoseria è un derby sentito, loro da neopromossa cercheranno di fare la partita della vita contro di noi, e saranno azzerati tutti i valori. Mi auguro ci sia la possibilità di avere il pubblico, perchè senza pubblico non è un derby. Anzi, faccio un appello alla nostra tifoseria, mi aspetto una buona risposta da parte della città per la campagna abbonamenti”.

====

IL COMUNICATO STAMPA DELLA SOCIETA'

La Sanremese nel girone A insieme ad altre 19 squadre: Arconatese, Borgosesia, Bra, Caronnese, Casale, Castellanzese, Chieri, Città di Varese, Derthona, Folgore Caratese, Fossano, Gozzano, Imperia, Lavagnese, Legnano, PontDonnaz – Honearnadevancon, Saluzzo, Sestri Levante, Vado.

Un mix di compagini lombarde, piemontesi, liguri e una squadra della Valle d’Aosta per un raggruppamento che promette scintille e che è stato ufficializzato nel primo pomeriggio sul portale della Lega Nazionale Dilettanti.

In attesa di conoscere il calendario, ecco il commento del Direttore Generale Pino Fava: “È un girone molto stimolante – spiega il dirigente biancoazzurro – diverse squadre possono ambire al successo finale, anche se non mi pare ci sia la classica ammazza torneo. Vedo il Legnano una spanna sopra le altre; poi c’è un nutrito gruppo di outsider come il Varese, il Casale, il Gozzano, la Caronnese che proveranno ad inserirsi nella lotta per il primo posto. Noi vogliamo fare bene e ci giocheremo le nostre carte, restando con i piedi per terra e puntando esclusivamente sul lavoro. Ci sono diverse piazze che hanno blasone e una storia importante, sarà bello affrontarle. Il girone a 20 squadre prevede qualche turno infrasettimanale e qualche match in più. Sarà importante dosare bene le energie, sfruttare al massimo la preparazione estiva e avere una rosa con alternative valide in ogni reparto. Magari giocare un numero maggiore di partite ci darà una mano a recuperare subito i due punti di penalizzazione che la giustizia sportiva ci ha inflitto in seguito alla brutta storia con la Folgore Caratese, che la sorte ha voluto metterci nuovamente di fronte. Mi auguro al più presto di tornare a giocare a porte aperte. Il calcio senza pubblico non è lo stesso.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore