/ Calcio femminile
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio femminile | 03 novembre 2020, 16:19

OLIMPIC 1971 CONDANNA I FATTI che hanno visto coinvolta Camilla Cannoni

La giovane ventitreenne, tesserata per la squadra rossoverde, è stata vittima di atti vandalici e omofobia per non avere mai nascosto la sua omosessualità. Il comunicato della società

L'articolo del Secolo XIX sulla vicenda di Camilla Cannoni

L'articolo del Secolo XIX sulla vicenda di Camilla Cannoni

IL COMUNICATO DELLA SOCIETA'

Il G.S.D. Olimpic 1971 esprime la propria totale condanna per i fatti che hanno visto coinvolta la nostra Camilla e che nei giorni scorsi sono finiti alla ribalta delle cronache genovesi e nazionali.

Abbiamo volutamente aspettato qualche giorno prima di rendere pubblico il fatto che Camilla fosse tesserata per la nostra squadra femminile per rispetto della sua privacy e per evitare una ulteriore esposizione mediatica.

L'Olimpic nei suoi 50 anni di storia ha sempre fatto della passione, della solidarietà, dell'uguaglianza, dell'inclusione e della socializzazione i pilastri sui quali fondare la propria attività.

Per questo motivo il Consiglio Direttivo, oltre a stringere in un abbraccio Camilla ed a condannare fermamente ogni episodio di discriminazione, ha deciso di contribuire per aiutarla economicamente affinché possa al più presto riparare la sua auto, indispensabile per permetterle di andare a lavorare.

Presso il nostro Campo Ratto sarà possibile contribuire alla nostra raccolta versando qualsiasi somma all'interno dell'apposita cassetta.

#noistiamoconcamilla

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore