/ Prima categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Prima categoria | 22 novembre 2020, 02:04

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Michele Poggio dell'Apparizione

"Sicuramente allenarsi con tutte le restrizioni che ci sono non è semplice: senza contatto, senza docce...comunque è bello anche solo vedersi con i ragazzi per scambiare due parole e per farsi coraggio"

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Michele Poggio dell'Apparizione

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID.

1) Giusto allenarsi o non allenarsi chi ha ragione ?

1) Difficile dire in questo momento cosa sia giusto. Sicuramente allenarsi con tutte le restrizioni che ci sono non è semplice: senza contatto, senza docce...comunque è bello anche solo vedersi con i ragazzi per scambiare due parole e per farsi coraggio.

2) Sincero: quando pensi si riprenderà a giocare?

2) Penso che, se il trend sarà questo, fino a febbraio non se ne parli.

3) Il format andrà cambiato per accorciare la stagione o si deve fare di tutto per arrivare in fondo ?

3) Io farei di tutto per concludere i campionati: non sarà una decisione semplice per chi dovrà decidere come non lo è stata quella del campionato scorso. 

4) Pensi che qualche giocatore voglia allenarsi o giocare anche o solo per i rimborsi ?

4) Non è un problema che riguarda l’Apparizione. Da noi giocano tutti per passione e voglia di far parte di un grande gruppo.

5) Le società come usciranno da questa situazione?

5) Le società ne usciranno a pezzi come tutta l’economia...soprattutto le società che hanno fatto investimenti importanti.

6) All’inizio di questa storia c'erano gli ottimisti, i pessimisti, i negazionisti. Poi un po' tutti ci siamo arresi (chi più chi meno) alla realtà. Ora come la vedi?

6) La maggior parte ha capito che il problema esiste, è grave e soprattutto che per uscirne dobbiamo rispettare le regole.

7) Che vita e che calcio ti aspetti quando si tornerà , speriamo presto , alla normalità o pseudo tale?

7) Mi aspetto tutto come prima: purtroppo, al momento, è una cosa che vedo distante...ma ne usciremo! Penso che il calcio tornerà alla normalità molto prima dell’economia e del mondo lavorativo. 

8) Questo periodo ti sta facendo pensare all’importanza del calcio nella tua/nostra vita o viceversa alla sua nullità rispetto a problemi più gravi?

8) Il calcio è sempre stato presente nella mia vita: è divertimento, valvola di sfogo, ti fa dimenticare i problemi più gravi che ci circondano. Certo, rispetto alla salute delle persone, non è sicuramente indispensabile però manca visceralmente a tutti noi.

9) Adani dice ai prof tassiamoci del 5% per i dilettanti ... utopia ?

9) Sì pura utopia. Se si tassassero per altri problemi già sarei meravigliato: basterebbe anche un 1% destinato per la ricerca...

10) Nel calcio dilettanti c è più solidarietà , invidia, riconoscenza , rispetto , poca memoria o egoismo ?

10) Il calcio dilettanti è un mix di tutto come nella vita di tutti i giorni: d’altra parte le persone sono le stesse. Chi è egoista o invidioso nella vita, lo è anche nel calcio. Forse i difetti si notano maggiormente, ma ho incontrato anche persone di spessore.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore