/ Promozione
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Promozione | 26 novembre 2020, 12:22

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Fabio Muzio

Il mister del Real Fieschi: "Credo che la proposta di Adani di tassare i calciatori di Serie A sia utopia totale. Sono stato due anni con i professionisti e mi sono reso conto che a loro dei dilettanti non ne importa assolutamente niente"

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Fabio Muzio

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID.

1) Giusto allenarsi o non allenarsi chi ha ragione ?

1) Secondo me è giusto Non allenarsi. Io mi sono sempre battuto per allenarci anche sotto la neve quando c'era allerta meteo e in tutte le condizioni anche proibitive però visto quello che sta succedendo diventa difficile allenarsi soprattutto quando senti i ragazzi più giovani che dicono che in casa oltre ai genitori magari hanno anche i nonni e hanno paura di portare eventualmente il contagio a casa che comprometterebbe la salute dei più anziani oppure i ragazzi che lavorano e ti dicono che in caso di positività di un giocatore della squadra e quindi quarantena di tutta la rosa, loro rischiano il posto di lavoro.

2) Sincero: quando pensi si riprenderà a giocare?

2) Ripartire a giocare in sicurezza è praticamente impossibile quindi o la Federazione e le istituzioni decidono di continuare a giocare magari da gennaio cercando di adottare tutte le precauzioni possibili altrimenti finché non saremo tutti vaccinati sarà impossibile fare l'attività sportiva normalmente.

3) Il format andrà cambiato per accorciare la stagione o si deve fare di tutto per arrivare in fondo ?

3) Visto come sono andate le prime quattro giornate si può tranquillamente dire che il campionato è completamente falsato perché è stato per tutti impossibile avere i giocatori della rosa a disposizione per le defezioni che ci sono state a causa della paura di contagio e per tutti i problemi di contagi che hanno fatto rinviare partite. A mio avviso qualunque formula sì vada a scegliere sarà un campionato che alla fine non darà una classifica giusta dei valori delle squadre. Se comprimiamo un campionato in 4/5 mesi credo si vada a falsare ulteriormente la classifica soprattutto per le squadre che hanno budget e rose ridotte.

4) Pensi che qualche giocatore voglia allenarsi o giocare anche o solo per i rimborsi ?

4) Non voglio nemmeno prendere in considerazione questa ipotesi.

5) Le società come usciranno da questa situazione?

5) Le società usciranno con le ossa rotte visto che non possono contare sui soldi degli sponsor e a loro volta sono in grossa difficoltà con la liquidità.

6) All’inizio di questa storia c'erano gli ottimisti, i pessimisti, i negazionisti. Poi un po' tutti ci siamo arresi (chi più chi meno) alla realtà. Ora come la vedi?

6) Bisogna sperare che il Governo faccia le scelte giuste in questi mesi che ci separano dalla vaccinazione ma soprattutto bisogna sperare che la vaccinazione sia pianificata in modo da non dover aspettare veramente troppo tempo per fare in modo che tutta la popolazione sia immune.

7) Che vita e che calcio ti aspetti quando si tornerà , speriamo presto , alla normalità o pseudo tale?

7) Quando è arrivata la prima ondata speravo che poi ci fosse una vita migliore e la gente avesse capito la lezione e quelli che sono i veri valori della vita invece visto come la gente si è comportata quest'estate causando la seconda ondata credo che non cambierà niente e una volta passato tutto la gente si dimenticherà di quello che è successo e tornerà a vivere come prima. Penso che anche nel calcio tornerà tutto come prima magari più lentamente per i problemi economici che ci saranno.

8) Questo periodo ti sta facendo pensare all’importanza del calcio nella tua/nostra vita o viceversa alla sua nullità rispetto a problemi più gravi?

8) Il calcio come prima dell'epidemia per me è una parte importante della mia vita. Però come tutte le cose importanti hanno una loro precisa collocazione e una scala di valori interiori ben definita.

9) Adani dice ai prof tassiamoci del 5% per i dilettanti ... utopia ?

9) Credo che sia utopia totale. Sono stato due anni con i professionisti e mi sono reso conto che a loro dei dilettanti non ne importa assolutamente niente.

10) Nel calcio dilettanti c è più solidarietà , invidia, riconoscenza , rispetto , poca memoria o egoismo ?

10) Il calcio rispecchia quello che è la nostra società. Quindi è un mix di tutte queste cose; ovviamente in alcuni momenti e in alcune situazioni ci sono delle cose preponderanti rispetto ad altre però io credo sempre che chi semina raccoglie e che il lavoro paga quindi preferisco pensare che ci sia più solidarietà, riconoscenza e tanta memoria.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore