/ Terza categoria
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Terza categoria | 02 dicembre 2020, 00:24

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Gianluca Rondoni

Il mister del Genoa Grifone: "Si deve arrivare in fondo, ma cambiando il format; la terza categoria avrebbe difficoltà enormi a completare le 34 giornate ed il campionato stesso perderebbe di competitività, due gironi potrebbero aiutare"

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID Risponde Gianluca Rondoni

10 DOMANDE (SCOMODE) AI TEMPI DEL COVID.

1) Giusto allenarsi o non allenarsi chi ha ragione ?

Ritengo che sia giusto rispettare le regole, ci consentono di allenarci, seppur con misure rigide, allora facciamolo, ognuno di noi ha qualcuno da proteggere, io per primo.

2) Sincero: quando pensi si riprenderà a giocare?

Penso ad inizio 2021, magari a febbraio dopo le prime vaccinazioni.

3) Il format andrà cambiato per accorciare la stagione o si deve fare di tutto per arrivare in fondo ?

Si deve arrivare in fondo, ma cambiando il format; la terza categoria avrebbe difficoltà enormi a completare le 34 giornate ed il campionato stesso perderebbe di competitività, due gironi potrebbero aiutare.

4) Pensi che qualche giocatore voglia allenarsi o giocare anche o solo per i rimborsi ?

Non in Terza, in altre categorie potrebbe, ci sono calciatori, anche se molti meno rispetto al passato, che hanno rimborsi più alti di stipendi di lavoratori comuni.

5) Le società come usciranno da questa situazione?

Non fermandosi e cercando, soprattutto quelle che hanno un settore giovanile, di attrezzarsi per allenare i loro tesserati, sia i più piccoli che i più grandi.

6) All’inizio di questa storia c'erano gli ottimisti, i pessimisti, i negazionisti. Poi un po' tutti ci siamo arresi (chi più chi meno) alla realtà. Ora come la vedi?

La vedo che c'era il tempo di organizzarsi, ma in sei mesi è stato fatto poco.

7) Che vita e che calcio ti aspetti quando si tornerà , speriamo presto , alla normalità o pseudo tale?

Spero migliore...

8) Questo periodo ti sta facendo pensare all’importanza del calcio nella tua/nostra vita o viceversa alla sua nullità rispetto a problemi più gravi?

Il calcio fa parte della vita, non è mai stato "tirare 2 calci ad un pallone" è molto di più è un veicolo di integrazione ed ha una funzione sociale determinante soprattutto per i ragazzi.

9) Adani dice ai prof tassiamoci del 5% per i dilettanti ... utopia ?

Credo che ognuno possa contribuire come ritiene opportuno...anche se ritengo che in contesti come quello attuale "rimettere i debiti" possa essere una soluzione. 

10) Nel calcio dilettanti c è più solidarietà , invidia, riconoscenza , rispetto , poca memoria o egoismo ?

C'è un po' di tutto, il calcio è una metafora della vita...sta a noi cercare di far prevalere la parte migliore.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore