/ Serie D
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Serie D | 25 febbraio 2021, 10:34

LAVAGNESE Serie D: colpiti a freddo i ragazzi di Ranieri non riescono a trovare il pareggio

Il resoconto dell'ufficio stampa bianconero

LAVAGNESE Serie D: colpiti a freddo i ragazzi di Ranieri non riescono a trovare il pareggio

Comincia in salita la gara contro l'Arconatese per Oneto e compagni, dopo soli 50'' gli ospiti si portano in vantaggio grazie al cross di Marra dalla sinistra che pesca Menegazzo largo a destra, il 7 ospite è lesto ad infilare al volo alle spalle di Boschini.

La Lavagnese è frastornata ma cerca comunque di costruire dal basso terminando però spesso in fuorigioco soprattutto con Buongiorno e D'Orsi.

L'Arconatese fa un ottimo giro palla veloce, alternando gioco in orizzontale con improvvise penetrazioni centrali, al 12' ancora Marra non riesce a deviare sotto porta un bello spunto di Foglio, intorno alla mezz'ora anche Foglio e Pastore provano la conclusione non centrando la porta, dal canto suo la Lavagnese non riesce a essere pericolosa e viene spesso imbrigliata prima della conclusione o da soventi falli fischiati in fase di finalizzazione.

Il secondo tempo si apre con il cambio di Marcone a beneficio di Ientile, la Lavagnese prova a rendersi pericolosa e la partita si fa spigolosa, ne fanno le spese subito Foglio e Oneto per rispettivi interventi scomposti sullo stesso Oneto e su Pastore.

Dopo due buone azioni condotte dai bianconeri e altrettanti fuorigioco fischiati a Cantatore dal direttore Gregoris di Pescara, l'Arconatese trova il raddoppio con Foglio che viene servito sulla sinistra ancora da Marra e penetrando in area la mette nell'angolino opposto.

La Lavagnese non si da per vinta, mister Ranieri inserisce Romanengo al posto di Rovido e proprio da un'azione del neo entrato Buongiorno si procura un calcio di rigore che trasforma per il momentaneo 1-2. Poi un cambio per parte con Santonocito per Gobbi e Addiego Mobilio per D'Orsi, la Lavagnese c'é, guadagna un paio di calci d'angolo e Cantatore prova la conclusione impegnando a terra Botti, poi ancora due cambi nelle fila oro-blù con Albini e Romeo che rilevano Pastore e Principi ma la Lavagnese insiste cercando disperatamente il pari prima con Rossini che di testa spedisce di poco sopra la traversa e poi ancora con Cantatore in maniera imprecisa dal limite.

Al 79' entra a far parte della gara anche Pavesi che rileva un ottimo Marra, nonostante una serie di falli fischiati ai lombardi la Lavagnese emerge sovente dalla propria metà campo e all'84' anche Addiego Mobilio prova la conclusione senza impensierire l'estremo arconatese Botti.

Nel momento di maggior sforzo la Lavagnese deve però fare a meno di Rossini che all'85' si fa espellere direttamente per un fallo da dietro su Foglio. La gara di fatto finisce qui e nemmeno i 6 minuti di recupero servono ai bianconeri per riacciuffare il apri e uscire da questo periodo davvero nero. I prossimi tre impegni per i bianconeri di Ranieri saranno tutti in trasferta, il 28 a Legnano, il 7 marzo a Gozzano e il 14 marzo nel recupero a Borgosesia.

LAVAGNESE: Boschini, Oneto, Profumo, Bacigalupo, Basso, Rossini, Cantatore, Alluci, Buongiorno, D'Orsi (70' Addiego Mobilio), Rovido (64' Romanengo).

A disposizione Bova, Di Lisi, Orlando, Bei, Bagnato, Di Vittorio, Tripoli. All. Vincenzo Ranieri.

ARCONATESE: Botti, Marcone (46' Ientile), Gatelli, Vecchierelli, Bianchi, Principi (76' Albini), Menegazzo, Foglio, Gobbi (70' Santonocito), Pastore (76' Romeo), Marra (79' Pavesi).

A disposizione Alio, Di Maggio, Coulibaly, Serafini. All. Giovanni Livieri.

Arbitro: Gilberto Gregoris di Pescara.

Assistenti: Matteo Pinna di Pinerolo e Giovanni Zanon di Vicenza.

Ammoniti al 45' Oneto, al 47' Foglio, al 50' Basso, al 65' Ientile.

Espulso all' 85' Rossini per fallo da tergo.

Possesso palla 44 - 56 %

Tiri (in porta) Lavagnese 6 (4) - Arconatese 6 (2).

Calci d'angolo 5 - 2.

Falli commessi 10 - 17.

Reti: 1' Menegazzo, 55' Foglio, 65' Buongiorno.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore