/ Pallanuoto
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Pallanuoto | 15 maggio 2021, 23:16

Pallanuoto A1 | L'Iren Quinto sbanca anche Firenze

L’Iren Genova Quinto fa il suo dovere anche a Firenze: contro una Rari Nantes Florentia alla disperata ricerca di punti salvezza, i biancorossi non perdono la calma

Pallanuoto A1 | L'Iren Quinto sbanca anche Firenze

RN FLORENTIA-IREN GENOVA QUINTO 10-16
RN FLORENTIA: 
Cicali, Chemeri, Carnesecchi 2, Benvenuti, Sordini 1, Chellini, F. Turchini, Dani 1, T. Turchini, Ganic 2, Astarita 2, Di Fulvio 2, Sammarco. All. Minetti
IREN GENOVA QUINTO: Pellegrini, Panerai 2, Fracas, Mugnaini 1, Brambilla 1, Guidi 2, Gavazzi, Nora 4, Inaba 4, Bittarello, M. Gitto 2, Gambacciani, Noli. All. Luccianti
Arbitri: Nicolosi e Paoletti
Note: Parziali: 2-3 4-5 1-3 3-5 Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: RN Florentia 1/9; Iren Genova Quinto 7/10

L’Iren Genova Quinto fa il suo dovere anche a Firenze: contro una Rari Nantes Florentia alla disperata ricerca di punti salvezza, i biancorossi non perdono la calma, superano le prime concitate fasi della partita e tengono sempre il risultato sotto controllo, chiudendo il match sul 16-10 e inanellando l’ennesimo successo consecutivo nel girone dei play out. Per Bittarello e compagni sabato prossimo è previsto un turno di riposo, poi il 29 maggio l’ultimo atto della stagione quando alle Piscine di Albaro arriverà la Roma, seconda in classifica e anch’essa già certa della permanenza in serie A1.

Ci hanno fatto penare parecchio, più di quanto possa suggerire il risultato finale – commenta il tecnico genovese Gabriele Luccianti – All’inizio sembrava potessimo andare via con il risultato, ma loro sono stati bravi e coriacei a rimanere sempre in scia. In questo tipo di partite, poi, le motivazioni possono fare la differenza: quando raggiungi con largo anticipo la salvezza e vieni a Firenze a giocare contro una squadra che deve battersi per fare punti è sempre difficile. Al netto dei 10 gol che abbiamo subito, che sono senz’altro troppi, sono soddisfatto di quello che hanno fatto vedere i ragazzi. Adesso ci prendiamo una settimana di riposo e poi inizieremo a preparare l’ultima partita del campionato contro la Roma“.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore