/ Calcio amatoriale
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Calcio amatoriale | 09 giugno 2021, 12:42

CALCIO UISP Seconda giornata di Coppa a 11: la Cattolica parte col botto

CALCIO UISP Seconda giornata di Coppa a 11: la Cattolica parte col botto

Esordio col botto per la Cattolica Bogliasco nel Girone B della Coppa Nazionale Uisp a 11 - Fase 1 Genova.

I bogliaschini, nel secondo turno, hanno vinto via con un eloquente 5-0 sul Phoenix 1995 Ottica Rattaro, facendo pesare pienamente la differenza di categoria (disputano infatti la A1, mentre gli avversari militano in A2).  La compagine di Riccardo Bergomi ha dettato legge dal primo all'ultimo minuto, concretizzando la sua superiorità con un guizzo di Marco Gusso, una stoccata di Ayoub Mohamadi, la splendida doppietta di Soufiane El Kamel e un'invenzione di Antonio Saggiomo. 

Nell'altro incontro il Saint Trappa ha superato con autorevolezza l'AZ Football Club per 3-1, sfruttando la straordinaria prestazione della "premiata ditta" D'Agostino: Alessio ha marchiato il match con un sontuoso uno-due e Claudio, bandiera della società, ha graffiato con una conclusione degna della sua fama. Sul fronte opposto, l'eterno Walter Genna, altro goleador di sicuro affidamento, ha un po' addolcito l'amarezza della sconfitta.

Ha riposato il Golfo Paradiso PRCA, che,  presumibilmente, contenderà alla Cattolica Bogliasco il primato nel gruppo e la conseguente qualificazione diretta alle semifinali. 

Nel Girone A, Ansaldo Energia (altra compagine del Lavoratore A1) e Ospedale San Martino hanno bissato le affermazioni della giornata inaugurale e guidano a punteggio pieno. 

Gli ansaldini, realtà storica, sotto diverse denominazioni, del calcio amatoriale genovese, hanno piegato, al termine di un confronto spettacolare, un coriaceo New Olf Boys per 4-3. Matteo Bisaccia (al quarto centro in due partite) ha trascinato i suoi con una doppia prodezza, Bryan Berto e Giuseppe Costantino hanno concluso l'opera.

I "nuovi vecchi ragazzi" di Daniele Dussoni, indomiti e commoventi per impegno, hanno replicato in parte con un paio di affondi dello scatenato Gabriel Bonfim Mello (terza marcatura per lui) e una botta dell'intramontabile Michele Longo. 

Gli ospedalieri del professor Sergio Barocci, una delle "anime belle" ed appassionate del football nostrano, hanno superato a fatica (2-1) una validissima Ottica Gualducci 2 Settembre 1971, nata dalla fusione di due formazioni di A2. I biancorossoblu hanno capitalizzato le bordate di Jihed Aloui e di Sandro Caruso (classe 1994), già mattatore e "man of the match" nella precedente uscita con il New Old Boys (due reti). Gli "ottici settembrini" hanno lottato su ogni palla, ma il timbro di Abdi Ridwan Dahir non è  bastato per evitare il K.O.

Ha riposato il San Gottardo. 

(Francesco Ferrando)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore