/ Serie D
Lavoro in Italia

Cerca sul sito

Vai all'archivio ›

Cerca nel web

Serie D | 18 giugno 2021, 00:01

TANTI AUGURI A... CRISTIANO MASITTO

Il mister della Lavagnese oggi compie gli anni e risponde alle 10 domande

TANTI AUGURI A... CRISTIANO MASITTO

Ciao, 10 domande per il giorno del tuo compleanno per www.settimanasport.com

1 – Tanti auguri, come festeggi oggi ?

Sono a Lavagna da solo, porterò qualcosa per brindare con la squadra, ma sarà un giorno triste per la morte di Giorgio Nicolini a cui ero molto affezionato, infatti ci alleneremo al mattino e poi andrò al funerale.

2 – Emergenza Coronavirus: come la stai vivendo sia personalmente che calcisticamente?

In maniera particolare, nel primo lockdown ero in Lega Pro e ho lavorato, quest'anno è stato difficile tenere tutti concentrati, rispettare le regole, evitare il contagio, abbiamo vissuto uno stato di allerta generale, è stato complicato per tutti, ora ne stiamo uscendo fuori, anzi ringrazio la mia società per l'ottima organizzazione

3 – Un commento alla stagione della Lavagnese ?

Da quando sono arrivato, reputo di aver fatto una buona stagione, credo che la squadra fosse costruita bene da Adani, era una squadra importante, bisognava solo venire fuori da quella situazione. Darei un buon voto, ci siamo salvati bene, il merito va ai ragazzi, al direttore e alla società, che ringrazio per aver creduto in me

4 – Il ricordo più bello che hai della tua carriera calcistica: un gol, una partita, un episodio?

Ho vinto 5 campionati, con 2 finali perse, ma il ricordo migliore è il gol nella finale Savoia-Juve Stabia per andare in B, una cosa impressionante, un gran gol al volo, davanti a 40 mila persone ad Avellino. Al Sud il calcio è molto sentito, mi sono sentito protagonista, e proprio il 13 giugno c'è stata la ricorrenza.

5 – La persona con cui ti sei trovato meglio sia in campo che fuori?

Mi sono trovato bene con tanti, ma il gruppo che ricordo con più piacere è quello della Lavagnese coi vari Russo, Nicolini, Albrieux, Pampa Martin con cui a distanza di anni ci sentiamo ancora. Potrei citare Materazzi, o altri prof che hanno giocato con me, ma mi piace invece ricordare quei ragazzi con cui oggi mi sento come se ci fossimo lasciati ieri.

6 – Cosa cambieresti nel calcio dilettantistico per renderlo migliore?

C'è sempre da migliorare, dipende dove si vuole intervenire, di sicuro i giocatori sono la parte che non cambierei, mentre va cambiato qualche cosa nella parte organizzativa e dirigenziale

7 – Che cosa è il calcio per te?

Tutto, ho fatto solo questo nella mia vita, il primo gol l'ho fatto a 5 anni giocando a 11, ho perso 12-1 ma ho fatto gol... Sono 44 anni che corro

8 – Cantante e/o canzone preferita?

Pino Daniele e Giorgia, Quanno chiove e Come saprei

9 – Piatto preferito?

Maccheroni al ragù

10- La vacanza dei tuoi sogni: dimmi un posto dove sei già stato o dove ti piacerebbe andare.

La vacanza più bella è quella che farò, sicuramente in un posto di mare...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore